in ,

Quando l’aerodinamica influenza lo stile: Chevrolet Camaro e Silverado 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

I nuovi trucks firmati Chevrolet puntano sulla potenza assoluta e su di un design aggressivo e maturo: parliamo della nuova Chevrolet Silverado , disponibile oggi nelle versioni 4500HD, 5500HD e  6500HD .

Le nuove Silverado, nel look, si ispirano alla velocissima Chevrolet Camaro , a cominciare da quel logo minaccioso, quella croce, introdotta per la prima volta sulla griglia anteriore della Camaro Z28 del 2014 e ora di serie sulla Camaro ZL1 del 2018.

Quel muso tradizionale che caratterizza le Chevrolet più aggressive e sportive, quella griglia anteriore che consente al motore di respirare meglio e di migliorare conseguentemente le sue prestazioni.

“C’è innovazione nei dettagli, le novità 2019 sono un chiaro esempio di come il design delle nuove Chevrolet sia anche valido dinamicamente”,  ha dichiarato il design manager Kevin O’Donnell . “I nostri ingegneri hanno progettato la griglia anteriore, per aiutare a vincere le gare usando il flusso d’aria per abbassare la temperatura del liquido di raffreddamento e dell’olio sulla pista.”

Accurato studio aerodinamico
Durante i test aerodinamici sulla Camaro Z28 , gli ingegneri hanno notato che il classico stemma Chevrolet , posto sulla griglia anteriore, stava spostando l’aria dal radiatore, il che può influire sul raffreddamento del motore. Quindi, l’ingegnere impegnato nel progetto corse, Richard Quinn , ha letteralmente scavato il classico logo, lasciando unicamente il contorto, argentato. Grazie a nuovi test, si è capito che questo piccolo contributo stilistico, consentiva un maggior quantitativo di aria al motore,   abbassando la temperatura del liquido di raffreddamento, durante le gravose sessioni in pista.
Sulle Chevrolet  Silverado , autocarri molto pesanti, i progettisti avevano bisogno di una soluzione che consentisse il massimo flusso d’aria, hanno trovato la loro soluzione con questa alchimia stilistica.

Scritto da admin

Mercato italiano dell’auto ancora in calo a marzo: ecco i dati!

La nuova Porsche 911 Turbo sarà impegnata nel WEC come Safety Car