Menu

Uno sguardo al futuro della mobilità sostenibile: Classic Mini Electric

Classic Mini ElectricCon la prima mondiale di una vettura straordinaria al Salone Internazionale dell’automobile di New York (30 marzo – 8 aprile 2018), la casa automobilistica britannica MINI , dimostra ancora una volta il suo orientamento verso l’elettrico.

La classica Mini Electric combina l’aspetto storico della piccola auto preferita del mondo, con la rivoluzionaria tecnologia di guida per la mobilità urbana del domani. Con questo veicolo unico, MINI invia un segnale chiaro, dimostrando il suo impegno a mantenere il carattere inconfondibile del marchio, pur adottando l’innovativa tecnologia a zero emissioni locali.

La classica Mini Electric è il risultato di un viaggio immaginario nel tempo, in cui la storia del modello classico viene estesa ad un capitolo successivo. L’originale auto appartenente alla seconda metà del 20esimo secolo, diventa un simpatico ambasciatore per la consapevolezza ambientale e una forma di mobilità sostenibile, il cui futuro è appena iniziato.

Il panorama dell’elettromobilità urbana beneficerà presto dell’arrivo di un modello completamente nuovo, ricco di carisma, stile individuale e divertimento di guida. La MINI Electric Concept è stata annunciata al Salone di Francoforte 2017 e apre la strada al primo veicolo completamente elettrico del marchio, che verrà presentato nel 2019, giusto in tempo per il 60esimo anniversario della Mini classica. Il veicolo esposto a New York è completamente elettrico ed è attualmente in fase di sviluppo.
Basato sulla MINI 3 Door, verrà prodotto per la prima volta al MINI Plant Oxford il prossimo anno.

MINI sta nuovamente assumendo un ruolo pioneristico per la mobilità sostenibile all’interno del BMW Group. Nel 2008, il marchio ha presentato la MINI E, basata sul modello precedente dell’attuale MINI 3 Door, circa 600 esemplari sono stati prodotti e utilizzati in condizioni quotidiane. Questo percorso ha svolto un ruolo centrale nello spianare la strada allo sviluppo della BMW i3, auto che gode di un successo mondiale dal 2013 (consumo di energia combinato: 13,6 – 13,1 kWh / 100 km, emissioni combinate di CO2: 0 g / km).

Sulla strada verso una nuova era dell’elettromobilità, MINI ha già fatto un altro passo in avanti. Nella MINI Cooper SE Countryman ALL4 modello ibrido plug-in (consumo di carburante combinato: 2,3 – 2,1 l / 100 km, consumo combinato: 14,0 – 13,2 kWh / 100 km in combinazione con emissioni di CO2 dal carburante: 52 – 49 g / km) , la combinazione di un motore a combustione interna con una trasmissione elettrica fornisce una potenza di 165 kW / 224 CV ed un sistema di trazione integrale intelligente specifico ibrido. Il modello a cinque porte, garantisce un alto piacere di guida, su qualsiasi terreno. I veicoli traggono la loro potenza da entrambi i motori, elettrico ed endotermico, per una accelerazione brillante, pur mantenendo la capacità di raggiungere una velocità massima fino a 125 km/h, in modalità puramente elettrico. Con queste qualità, la MINI Cooper S E Countryman ALL4 fornisce un contributo significativo al successo del mercato globale della flotta di veicoli elettrificati del BMW Group.

Al contrario, la classica Mini Electric presentata a New York rimarrà unica. Un esemplare di Mini Cooper attentamente restaurato, funge da base per questo veicolo speciale. La vernice rossa esterna è completata da un tetto bianco a contrasto e da una caratteristica fascia sul cofano, con il logo MINI Electric giallo, emblema del marchio presenta anche sui mozzi ruote. Il classico elettrico rimane fedele al marchio, sia in termini di aspetto visivo che di caratteristiche di guida. La potenza immediata del suo motore elettrico fornisce una nuova dimensione all’inconfondibile go-kart feeling, che da sempre caratterizza il marchio Mini .

ReporTMotori TV

Newsletter