Menu

Un V8 da 6,2 litri e 595 cavalli per la Vauxhall VXR8 GTS-R

La nuova Vauxhall VXR8 GTS-R è spinta da un’evoluzione del motore V8 da 6,2 litri sovralimentato della versione GTS, unità che produce 595 cavalli  (fino a 576 cv per la GTS) e 740Nm di coppia, valori questi che rendono questa berlina la più potente Vauxhall mai prodotta in 114 anni di storia del marchio!

La produzione della Vauxhall VXR8 GTS-R si concluderà in Australia nell’ottobre 2017, quando l’impianto di produzione di Holden chiuderà.

Vauxhall è un marchio appartenente alla famiglia GM, brand che ha importato la VXR8 nel Regno Unito a partire dal 2007 e che vende l’auto attraverso concessionarie selezionate nella sua rete con una garanzia pari a 60.000 miglia.

La Vauxhall VXR8 GTS-R non è un normale VXR8 perché dotata di differenziale autobloccante a slittamento limitato sulle ruote posteriori, pinze freno anteriori monoblocco a sei pistoncini e dischi da 410 millimetri sempre per l’anteriore.

A completare un quadro tecnico decisamente accattivante e sportivo ci pensano i cerchi in lega leggera da 20 pollici, diversi particolari in fibra di carbonio, tra cui le alette sui paraurti ed un estrattore posteriore.

I terminali di scarico posteriori, unitamente al massiccio alettone, lasciano chiaramente intendere l’indole corsaiola di questa berlina.

Il motore non è solo stato potenziato ma ha ricevuto una specifica mappatura della centralina, con un filtro aria sportivo ed un impianto di scarico aperto e sportivo.

Per adeguare l’assetto e la tenuta di strada alle nuove prestazioni offerta dal 6,2 litri, turbo, la Vauxhall VRX8 GTS-R ha un nuovo sistema di controllo della coppia motrice che unitamente ad un controllo di stabilità a taratura sportiva, applica alla ruota posteriore interna che perde aderenza la giusta coppia motrice, al fine di limitare il sottosterzo e permettere alla vettura una velocità maggiore in fase di percorrenza ed entrata in curva.

La VXR8 GTS-R riceve anche il sistema di controllo magnetico di terza generazione (MRC) delle sospensioni con quattro impostazioni indipendenti: Touring, Sport, Performance e Track. I miglioramenti hardware e software si combinano per offrire un maggiore controllo del corpo macchina, una gestione più veloce della risposta delle sospensioni

I pneumatici sono a sezione differenziata, all’anteriore ci sono dei Continental 255/35 R20 ed al posteriore dei 275/35 R20 (equipaggiamento standard), gomme che grazie alla loro eccezionale mescola, offrono prestazioni eccezionali sia sul bagnato che asciutto.

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

 

ReporTMotori TV

Newsletter