Menu

Rally 4 Regioni: passione e storia ritornano a correre

Lingue d’asfalto tortuose, sconnesse e difficili, che si arrampicano tra verdi boschi incontaminati, fonti termali e antichi castelli medievali: la passione e la storia ritornano a correre sulle strade dell’Oltrepò con il Rally 4 Regioni.

Il Rally 4 Regioni ha infiammato i cuori e le strade dell’Appennino a cavallo tra Lombardia, Emilia, Piemonte e Liguria, si presenta per l’edizione 2017 in una doppia e ancora più emozionante veste dal 5 all’8 luglio.

Al Rally storico nazionale, infatti, si affianca L’Historic Rally Classic International, una gara lunga e impegnativa che riporta alle forti emozioni del passato.

Sono già numerosi gli equipaggi iscritti a entrambe le gare, organizzate da AC Pavia, capitanato dal presidente Marino Scabini, con la collaborazione di Yves Loubet, noto campione del Team Lancia. Si parte da piazza della Vittoria a Pavia, come da tradizione, mercoledì 5 luglio, e subito prova su circuito con sei giri a Castelletto di Branduzzo, per chiudere poi a Salice Terme, che si conferma Hospitality Village ufficiale.

Giovedì 6, si corre sulle roccaforti che chiudono la Val Tidone: prima la p.s. Golferenzo – Rio Molato, poi la Pecorara – Cadelmonte, entrambe ripetute 3 volte per 87,90 km cronometrati e riordini dell’incantevole città medievale di Bobbio.

Venerdì 7 si riprende invece con i grandi classici e inizia anche il Rally Nazionale: tre passaggi ciascuna per le prove speciali di Cecima (e la sua famosa ronde), la Varzi – Castellaro e la Varzi – Romagnese del Penice, con riordini a Bagnaria. La giornata si chiude con Power Stage Salice Terme – Pozzol Groppo (prima prova nazionale).

Sabato 8, gran finale con il ritorno dell’indimenticata p.s. di Rocca Susella, lunga oltre 21 km, ripetuta due volte, Oramala, ripetuta tre volte, e Pozzol Groppo con due passaggi. Riordini, eccezionalmente, al Centro Commerciale Montebello, storico partner delle prime edizioni del 4 Regioni.

In totale sono circa 304 i chilometri suddivisi in 24 prove speciali e 4 giorni di vera passione sportiva. Le due gare sono aperte anche alla categoria Regolarità Sport, inoltre, il Rally Internazionale è valido per la Regolarità Retro-Cup (VHRS) e per la categoria VHC/Rally Storico. La gara nazionale, invece, è una delle 4 gare valide per concorrere al nuovo Trofeo Rally di Zona (TRZ) per la Zona 1 (Italia Nord Ovest).

Tutte le informazioni, gli approfondimenti e le modalità di iscrizione sul sito www.rally4regioni.it.

ReporTMotori TV

Newsletter