in ,

Al G7 di Taormina il debutto delle nuove Ducati dell’Arma Carabinieri

Tempo di lettura: 2 minuti
ducati, ducati multistrada,multistrada 1200, carabinieri ducati multistradaLe Ducati Multistrada 1200 S e Multistrada 1200 Enduro fanno ufficialmente ingresso nel parco veicoli a disposizione dell’Arma dei Carabinieri.
Le moto della Casa di Borgo Panigale vanno a rafforzare il parco mezzi del servizio di pronto intervento e controllo del territorio dei Nuclei Radiomobili delle principali città italiane, iniziando con Roma e Milano.
Il debutto avverrà con un evento di particolare importanza e risonanza, dato che verranno già utilizzate dai Carabinieri in servizio durante il prossimo G7, in programma a Taormina il 26 e 27 maggio 2017.
I motoveicoli sono stati presentati a Roma il 22 maggio, con un evento ufficiale svoltosi nel parco interno alla sede del Comando Generale dell’Arma, a cui hanno partecipato l’Amministratore Delegato Ducati, Claudio Domenicali, il Comandante Generale di Corpo d’Armata, Tullio Del Sette, e i vertici dello Stato Maggiore dei Carabinieri.
Le Multistrada 1200 S e Multistrada 1200 Enduro sono state realizzate per l’Arma con i colori e i loghi della livrea istituzionale, oltre a vantare lo specifico allestimento previsto per questo utilizzo e progettato da Focaccia Group Automotive. Le moto di serie sono state integrate con appositi dispositivi sonori e luminosi, equipaggiate di radio veicolare CC e predisposte all’alloggiamento per l’armamento di reparto.
Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding: “Ducati è particolarmente orgogliosa di poter mettere a disposizione la tecnologia, lo stile e la qualità delle proprie moto all’Arma dei Carabinieri. L’Arma potrà contare sul meglio della tecnologia avanzata Made in Italy a due ruote per il segmento dual touring. Con i suoi 160 CV la Multistrada è un veicolo eccezionale come combinazione tra prestazioni, indispensabili per i particolari impieghi a cui l’ Arma utilizza questi veicoli, comfort, guidabilità e capacità di carico. Sono davvero convinto che la tipica sportività Ducati combinata con la qualità e affidabilità del nostro marchio rappresentino una combinazione eccellente per questo impiego. A nome dell’azienda che rappresento, e di tutti i lavoratori, ringrazio l’Arma dei Carabinieri per la fiducia e l’opportunità di offrire il nostro contributo al loro prezioso lavoro, combinando due eccellenze Italiane”.
Tullio Del Sette, Comandante Generale dell’Arma: “È motivo di grande soddisfazione e orgoglio, che la Ducati abbia messo a disposizione dell’Arma questi gioielli dell’industria italiana delle due ruote. Sia la moto che la Casa rappresentano eccellenze italiane riconosciute a livello internazionale, dove anche l’Arma, soprattutto nel recente passato, esprime la sua cifra distintiva. Legare il nome dell’ Arma dei Carabinieri al prestigioso marchio Ducati , con il suo glorioso passato di tradizione e successi, costituisce un evento di grande importanza storica che, ne sono certo, darà importanti risultati già a partire dai prossimi giorni in occasione del G7 di Taormina”.

Scritto da admin

Renault Megane R.S. : tra storia ed innovazione

Ducati 1299 Superleggera: prestazioni da riferimento