in ,

Nuovo Yamaha X-Max 300

Tempo di lettura: 5 minuti

Nuovo Yamaha X-Max 300Destinato ad una fascia di pubblico più ampia, il nuovo Yamaha X-MAX 300 è pronto a rivoluzionare il mondo degli scooter rendendolo più desiderabile ed attraente.

Il nuovo Yamaha X-MAX 300 è spinto da un motore monocilindrico da 300 cc di ultima generazione, costruito con la più recente tecnologia Yamaha Blue Core, che consente di ottenere prestazioni superiori con emissioni e consumi ridotti.

La sua nuova e sofisticata ciclistica regala guida e performance sportive di stampo motociclistico, mentre l’inimitabile design ispirato a TMAX, con il doppio faro anteriore a LED e l’innovativo proiettore centrale, lo rende uno degli sport scooter dal look più dinamico mai costruito dalla Casa giapponese.

Ma Yamaha non ha mai dimenticato che, oltre al divertimento, bisogna ricercare anche la praticità. Per questo motivo, il nuovo Yamaha X-MAX 300 nasce per soddisfare anche i bisogni dettati dalla routine quotidiana grazie all’ampio vano che può contenere due caschi integrali, all’adattatore da 12V e al nuovo sistema di accensione senza chiave “Smart Key”.

Dopo aver analizzato ogni aspetto del nuovo motore, i tecnici Yamaha sono riusciti a ridurre le perdite di potenza e, nello stesso tempo, a diminuire i consumi, pur garantendo prestazioni superiori.

nuovo-yamaha-x-max-04_00Per questo motivo, il nuovo motore dello Yamaha X-Max da 300 cc a 4 tempi, 4 valvole SOHC e raffreddato a liquido adotta una serie di componenti tecnologiche Blue Core che aumentano la potenza. Tra queste spiccano il disegno e la fasatura delle valvole ottimizzati e la compatta camera di combustione semisferica con un rapporto di compressione elevato.

L’offset dei cilindri, già adottato dai modelli della famiglia MT, permette invece di minimizzare le perdite meccaniche. Per migliorare l’efficienza del raffreddamento è stato adottato un cilindro DiASil, con il raffreddamento del pistone a getto d’olio.

Non manca il raffreddamento forzato dell’aria che assicura un funzionamento del motore più costante. Il nuovo motore è omologato EU4 e offre una poderosa accelerazione e una velocità di punta superiore rispetto alla versione da 250 cc.

Per assicurare allo Yamaha X-MAX 300 un’accelerazione da leader della categoria, che si accompagna a consumi ridotti e a prestazioni a basso impatto ambientale, è stata adottata una nuova iniezione elettronica. La posizione e l’angolazione degli iniettori a 12 ugelli sono state ottimizzate per nebulizzare le particelle atomizzate di carburante verso la parte posteriore della testa. Il nuovo disegno della camera di combustione e del condotto di aspirazione creano invece una turbolenza che permette una combustione rapida ed efficiente che offre più coppia ai bassi e medi regimi.

Per assicurare una buona accelerazione, un’eccellente guidabilità e dei consumi ridotti, la mappatura 3D in tempo reale controlla con precisione il volume di carburante e la fasatura delle valvole.

Non c’è alcun dubbio che il carismatico TMAX sia lo scooter che più ha influenzato il design dei modelli della categoria e anche uno dei più importanti veicoli a due ruote mai realizzati da Yamaha.

È stato il Re dei maxi-scooter ad ispirare il design del nuovo Yamaha X-MAX 300. Lo si capisce osservandolo da qualsiasi angolazione perché il DNA della famiglia TMAX è davvero inconfondibile.

Il nuovo “muso” di X-MAX 300 adotta due nuovi fari a LED ed un inedito proiettore centrale che gli regala un aspetto deciso ed aggressivo, oltre a sottolinearne il legame con TMAX.

Nuovo Yamaha X-Max 300Ai due lati del tunnel centrale, il classico stile “a boomerang” della famiglia MAX offre un forte raccordo visivo tra la ruota anteriore e quella posteriore. Le linee pulite ed inclinate verso l’alto del codone ed il gruppo ottico posteriore esaltano invece la decisa influenza del DNA di TMAX.

Anche il design della nuova strumentazione high-tech s’ispira all’iconico maxi-scooter e prevede un elegante tachimetro ed un contagiri analogico, entrambi alloggiati dentro dei gusci che richiamano quelli delle auto sportive.

Il display centrale LCD multifunzione sottolinea la qualità superiore e le specifiche di vertice del nuovo 300 cc. Dotata di componenti di qualità elevata e rifiniture pregiate, la strumentazione conferma che X-MAX 300 è una categoria a sé stante in termini di design, qualità e unicità.

TMAX è stato il primo maxi-scooter a prestazioni elevate con forcella di tipo motociclistico e, per il 2017, il nuovo Yamaha X-MAX 300 adotta la stessa soluzione.

Il nuovo telaio è equipaggiato con una forcella con due piastre di sterzo e doppio ammortizzatore posteriore, per una maneggevolezza da moto, una migliore risposta sull’asfalto e un’ottima stabilità a velocità elevate.

L’adozione del controllo di trazione di serie (TCS) conferma l’elevata qualità delle specifiche tecniche di questo nuovo sport scooter. Attraverso appositi sensori, quando viene rilevata una perdita di trazione, il sistema elettronico interviene per una maggiore confidenza sui fondi bagnati o scivolosi e con poca aderenza.

Nella realizzazione del nuovo Yamaha X-MAX 300 sono state impiegate tutte le tecnologie più avanzate, tra cui l’accensione senza chiave “Smart Key”. Il sistema è una dimostrazione di quanto il nuovo 300 cc di Casa Iwata sia all’avanguardia in termini di tecnologia.

L’immagine hi-tech di Yamaha X-MAX 300 ha preso forma dal DNA del TMAX. Il dinamico doppio faro anteriore a LED regala a questo modello un aspetto moderno e distintivo, che non passa inosservato. Quando si accendono gli anabbaglianti, si illumina il doppio faro anteriore. Il proiettore centrale, invece, entra in azione quando si attivano gli abbaglianti, regalando così a X-MAX un’immagine unica. I fari anteriori e le luci di posizione a LED offrono una lunga serie di vantaggi come, per esempio, la luminosità superiore con un consumo elettrico ridotto. Conferiscono inoltre un look elegante e contemporaneo che sottolinea l’elevata qualità costruttiva e la tecnologia di riferimento con cui il nuovo sport scooter è stato realizzato. Anche nel retrotreno il gruppo ottico integrato è composto da luci a LED accompagnate da una striscia di luci anch’esse a LED che aumentano la visibilità di X-MAX 300, sia di giorno che di notte.

Chi guida X-MAX sa che questo mezzo è stato realizzato pensando anche alla praticità quotidiana. Sotto la nuova doppia sella c’è infatti uno dei più capienti vani portaoggetti della categoria che può contenere due caschi integrali ed un computer portatile. Inoltre, è predisposto per poter essere suddiviso in maniera anche asimmetrica: sono sufficienti, infatti, poche manovre per configurare lo spazio in base alle proprie necessità.

X-MAX dimostra così di essere il compagno ideale durante gli spostamenti cittadini ed il partner più divertente con cui passare i weekend.

 

Scritto da admin

Ford Focus RS eletta Auto Europa Sportiva 2017

Fiat Music al Roxy Bar TV