Menu

Nuova Opel Meriva: campione di flessibilità

Opel_Meriva_103Innovativa, versatile ed elegante: la seconda generazione di Opel Meriva, che verrà presentata in anteprima il 4 marzo al Motor Show di Ginevra, definirà nuovi standard di versatilità con numerose caratteristiche innovative studiate per ottimizzare la flessibilità nell’uso degli spazi, accompagnate da un design personale e contemporaneo.
Dopo aver precorso i tempi della versatilità a bordo con la compatta sette posti Zafira nel 1999, Opel ha creato il nuovo segmento di mercato delle monovolume compatte alla portata di tutti con il lancio della prima generazione di Meriva nel 2003. Con il rivoluzionario sistema FlexSpace per i sedili posteriori, l’elevata posizione di seduta e l’interno spazioso, la Meriva offriva flessibilità e dimensioni contenute. Una formula di successo che le ha consentito di essere costantemente leader nel segmento delle monovolume compatte, con oltre 1 milione di unità vendute in Europa e ben oltre 180.000 unità in Italia.
La seconda generazione di Meriva diventa il nuovo punto di riferimento per la massima flessibilità a prezzi contenuti. Il sistema FlexSpace è stato ulteriormente elaborato per diventare ancora più intuitivo e facile da utilizzare. Viene inoltre presentato il sistema FlexDoors, con le portiere posteriori incernierate all’indietro che facilitano l’accesso alla vettura; la prima volta in un marchio di volume. Inoltre la nuova Meriva dispone di molti vani portaoggetti nell’abitacolo, grazie anche al concetto rivoluzionario della console centrale flessibile, e dell’esclusivo sistema Opel FlexFix – il portabiciclette integrato che si richiude come un cassetto sotto il bagagliaio.
Con Meriva inizia una nuova epoca per l’accesso ai sedili posteriori con le esclusive portiere posteriori incernierate all’indietro. E’ la prima volta che un costruttore di volume propone un sistema come FlexDoors. A differenza dei pochi e ben noti sistemi di portiere incernierate all’indietro presenti sul mercato, le dimensioni delle portiere FlexDoors non sono ridotte, ed esse si aprono in maniera indipendente, senza bisogno di sovrapporre le portiere anteriori. Il montante centrale tradizionale rende possibile questa apertura indipendente, assicurando al contempo una buona rigidità alla carrozzeria e protezione dagli urti laterali. Inoltre una maniglia facilita ulteriormente ingresso e uscita.La nuova Meriva trae vantaggio da un passo più lungo, carreggiate anteriori e posteriori più ampie che contribuiscono a migliorare la maneggevolezza e a un maggior comfort di guida.
La gamma dei propulsori comprende motori turbo ecologici ed efficienti con potenze a partire da 75 CV del motore 1.3 CDTi. Su Meriva sarà montata una serie di cambi manuali a 5 e 6 velocità e un cambio automatico a 6 rapporti.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter