in

Seconda e terza posizione per Rea e Sykes

Tempo di lettura: 2 minuti

Jonathan Rea , Tom Sykes , Aragon 2016Dalla pole position Sykes ha attaccato subito e tenuto un gran ritmo fino al secondo giro, quando è stato superato dal vincitore Chaz Davies.

Dopo che Rea lo ha passato, Sykes ha continuato a seguirlo da vicino ed era in una posizione perfetta per superarlo quando è andato largo e ha perso tempo per un piccolo problema.

Le modifiche effettuate nella notte tra il primo ed il secondo giorno non hanno avuto gli effetti desiderati e i problemi di grip non hanno aiutato Rea nel risultato finale di Gara2. Rea e Sykes hanno totalizzato entrambi la stessa quantità di punti al Motorland di Aragon, dal momento che entrambi hanno concluso alternativamente secondo e terzo.

Nell’attuale classifica del campionato dopo 3 round e sei gare Jonathan è ancora primo e precede Davies di 26 punti. Sykes , terzo, è a 29 punti da Jonathan e solo tre punti dietro Davies, vincitore di entrambe le gare del MotorLand.

Tom Sykes : “Riguardo l’aspetto del risultato di gara c’è stato un miglioramento rispetto a ieri ed era ciò che mi serviva. Penso che il gap sia più grande di quanto dovrebbe essere, ma sembra che ieri dopo i dati ricavati da Gara1 la gomma posteriore non lavorasse bene e anche oggi non funzionava bene. Ora abbiamo molte più informazioni e spero che ci aiutino. Non dobbiamo abbatterci perché qualche volta capita che un circuito sia più adatto ad un certo pacchetto e Chaz è sempre andato molto forte qui. Andremo ad Assen e cercheremo di essere ancora più forti”.

Jonathan Rea :  ” E’ stata una gara difficile perché nel rettilineo non avevo molto grip con il posteriore ed ero obbligato ad accelerare.  Quando oggi, a pochi giri dalla fine, ho cambiato marcia per affrontare la curva uno la ruota posteriore si è bloccata ed è stata la fine della possibilità di lottare per il secondo posto. Arrivare secondo o terzo non è un problema se puoi lottare per le prime posizioni. C’erano diverse parti del circuito in cui facevamo fatica, oggi. Abbiamo bisogno di più tempo con la nuova moto, è un metodo step by step. Ma arrivare secondo e terzo in un weekend non è poi così male! “.

Scritto da admin

Ad Aragon doppietta per Chaz Davies

Gruppo PSA : una nuova trasformazione