in

Montesa Cota 4RT 260 / Cota 4RT Race Replica

Tempo di lettura: 3 minuti

Montesa Cota 4RT Race ReplicaMontesa continuerà nella commercializzazione della Cota 4RT 260 e della Cota 4RT Race Replica, apportando nelle versioni 2016 l’importante miglioramento dato dall’aumento della potenza grazie all’installazione di una nuova pompa carburante che garantisce al motore un maggior flusso di carburante.

Questo elemento, insieme alla nuova mappatura della centralina ECU, assicura alla motocicletta una curva consistente di potenza specialmente a bassi e medi regimi. Oltre all’aumento della potenza, la riduzione del freno motore alla chiusura del gas dona alla motocicletta un feeling di leggerezza rendendola più facile da controllare. Anche il telaio è stato migliorato, riposizionando le pedane poggiapiedi, ora più basse e arretrate per rendere l’avantreno più leggero.

Tra i miglioramenti, uno in particolare riguarda l’innovativo montaggio della ventola del radiatore, progettato per mantenere la ventola ancora più al sicuro, pulita e al riparo da polvere e fango, evitando così qualsiasi bloccaggio.

Un altro importante miglioramento apportato sulla versione 2016 della 4RT 260, riguarda l’adozione delle gomme DUNLOP D803GP, capaci di un’incredibile trazione. Le caratteristiche di queste nuove gomme rendono la motocicletta ancora più reattiva, specialmente sull’asse anteriore che risulta essere ancora più leggero.

La Cota 4RT 260 mantiene la sua tipica colorazione rossa, ma nella versione 2016 è caratterizzata da dettagli in bianco che le conferiscono un look più moderno e accattivante.

La Cota 4RT 260 Race Replica è ora equipaggiata con una nuova sospensione posteriore Showa, pensata per aumentare il livello di agilità e stabilità, incrementando la possibilità di regolazione del precarico molla.

Come nei modelli 2015, la nuova Cota 4RT 260 viene commercializzata con la possibilità di installare una nuovissima sella supplementare (optional) per il trial leggero o per brevi trasferimenti, facile da rimuovere e dotata di un ampio spazio sottosella per poter contenere vari oggetti. Questo elemento, dà alla moto più versatilità, aumentandone le possibilità di utilizzo.

I modelli 4RT si sono resi famosi per le loro finiture e l’eccellente qualità dei componenti che mantengono le loro proprietà intatte nel corso degli anni. Questa è una particolarità che è stata mantenuta anche nelle nuove Cota con l’introduzione di adesivi con la miglior qualità presente sul mercato.

La Cota 4RT 260 YM2016 eredita il motore da 260cc della passata stagione che già includeva nuovo albero a camme ridisegnato per regolare i diagrammi di distribuzione in funzione di una miglior risposta del motore ad ogni regime di giri.

Nelle nuove versioni 2016, le Cota beneficeranno di un notevole aumento di potenza grazie all’adozione di una nuova pompa benzina che assicura un maggior flusso di carburante. Questo elemento, insieme alla nuova mappatura della centralina, assicura alla motocicletta una curva consistente di potenza specialmente a bassi e medi giri di motore.*

Un altro aspetto importante è la sensibile riduzione del freno motore, una caratteristica del motore a 4T che è stata intelligentemente risolta dagli ingegneri Honda inserendo un sistema di decompressione nel carter. Attraverso questo sistema, quando si chiude il gas, il freno motore è minimizzato dando al pilota la sensazione di guidare una moto più leggera e facile da controllare. Per i modelli 2016 il freno motore è stato ulteriormente ridotto rendendo le motociclette ancora più facili da guidare.

Con la nuova mappatura, la nuova Cota ottiene una migliore capacità di trazione in special modo sui terreni scivolosi, sia mantenendo l’acceleratore costante sia in situazioni più critiche, come quando si chiude e riapre il gas. Con questa funzione la moto è più efficiente e il pilota ottiene una migliore risposta che contribuisce a miglior controllo.

Il motore offre una eccellente risposta ai bassi regimi per dare al pilota una miglior percezione di controllo del motore. Il propulsore risulta ora più flessibile e più facile da usare ad ogni regime di giri, fornendo valori di coppia più elevati specialmente ai regimi medio-alti. Un’altra caratteristica che vale la pena sottolineare è la perfetta connessione tra l’acceleratore e la risposta in trazione, un aspetto di vitale importanza nel trial, per il quale il funzionamento preciso dell’iniezione elettronica PGM-FI è essenziale.

Scritto da admin

Nikon 1 AW1

Nuova Sharan