in

Bridgestone CAIS

Tempo di lettura: 2 minuti

Bridgestone CES 2015

Bridgestone Corporation ha annunciato di aver sviluppato una nuova tecnologia che stima l’usura dei pneumatici e lo spessore del battistrada. Questa tecnologia innovativa è basata sul concetto di CAIS1 Contact Area Information Sensing.

Quando il battistrada si consuma la capacità di grip dei pneumatici sui fondi stradali bagnati può diminuire, aumentando la possibilità di avere minor capacità di trazione, ecco in questo caso intervenire il CAIS.

Un pneumatico usato, estremamente irregolare o consumato in maniera asimmetrica, rappresenta un notevole rischio per il buon funzionamento dell’auto.

La nuova tecnologia utilizza dei sensori inseriti all’interno dei pneumatici per ottenere informazioni sui cambiamenti delle condizioni di usura durante la guida in condizioni normali. Analizzando questi dati, la tecnologia valuta le condizioni di usura e le fornisce in tempo reale all’automobilista.

Fornendo le indicazioni sul pneumatico in tempo reale, come ad esempio la profondità del battistrada residuo e l’eventuale usura irregolare, la tecnologia di Bridgestone contribuirà a migliorare le condizioni di guida, consentendo agli automobilisti di valutare il momento più appropriato per la sostituzione o per la rotazione dei pneumatici, garantendo così la massima efficienza possibile.

Come funziona la tecnologia per la valutazione dell’usura:
(1) I sensori di accelerazione inseriti all’interno dei pneumatici rilevano disuguaglianze nel battistrada. Questa informazione viene poi trasmessa alle apparecchiature di analisi montate sul veicolo tramite comunicazioni wireless. Il sensore è alimentato da un generatore, anch’esso installato all’interno del pneumatico.
(2) Gli strumenti analitici montati su veicolo analizzano i dati trasmessi in tempo reale per valutare lo stato di usura dei pneumatici.
(3) Stimando lo stato di usura dei pneumatici, la tecnologia consente agli automobilisti di sostituire i pneumatici prima che il battistrada sia completamente usurato, e aiuta anche a capire meglio il momento ottimale per la rotazione dei pneumatici. Nel complesso, questa tecnologia può contribuire ad una guida più sicura e a ridurre i costi per gli automobilisti.

 

Scritto da admin

Infiniti Q60 Concept

Nikon D5500