in

Yamaha YZF-R3

Tempo di lettura: 2 minuti

Yamaha YZF-R3La casa motociclistica giapponese con razionalità propone una sportiva che rappresenta il passaggio ideale dalla 125 a cilindrate superiori e così per non approdare subito su mostri sacri quali la Yamaha R6 o la furiosa R1, ecco apparire la nuova Yamaha YZF-R3.

Si tratta di una carenata che coniuga un peso ridotto ad un telaio ed un propulsore decisamente da grande: la nuova Yamaha YZF-R3 è spinta da un bicilindrico da 321 centimetri cubici che eroga 42CV ad un regime di rotazione di 10.750 giri al minuto.

Un motore quattro tempi, quattro valvole per cilindro, caratterizzato da pistoni forgiati in alluminio e bielle in acciaio al carburo, soluzione questa che ha permesso una riduzione del 10 % del peso dei componenti, per una migliore risposta del motore.

Sulla Yamaha YZF-R3 per la prima volta su un motore bicilindrico vengono impiegati leggeri cilindri DiaSil: si tratta di componenti realizzati con un processo di pressofusione esclusivo, corpo in alluminio e contenuto del 20% di silicio, il fine è quello di creare una strutture resistente all’attrito che ottimizzi la dispersione di calore ed al tempo stesso sia leggera, una caratteristica questa che permette un consumo minimo di olio.

Dal punto di vista ciclistico, la nuova YZF-R3 con un peso di soli 169kg in ordine di marcia rappresenta una sportiva leggera e dinamica: l’interasse di 1.380mm e l’inclinazione del cannotto di sterzo di 25,5 gradi permette alla piccola giapponese un’agilità da primato.

Significativa è anche la distribuzione pesi, con un 50/50!

Per accentuare il sound pur rispettando i severi limiti imposti dalla normativa vigente, la nuova Yamaha YZF-R3 monta di serie un impianto di scarico 2 in 1, soluzione presa in prestito dalla sorella R6 !

Yamaha YZF-R3 sarà disponibile nelle colorazioni Race Blu e Black a partire da Aprile 2015, a 5.390 € f.c.

Scritto da admin

Nuova Mini 5 Porte

Nuova Skoda Fabia: concretezza!