in

Buona la performance di Espargaro a Le Mans

Tempo di lettura: 2 minuti

Pol EspargaroPol Espargaro, Campione del Mondo Moto2  in carica, sabato si è qualificato in prima fila della griglia del Monster Energy Grand Prix de France e quando le luci dei semafori si sono spente domenica, ha colto un buonissimo spunto al via.

Espargaro ha trovato subito ritmo di gara costante per stare con i piloti più esperti, partecipando alla battaglia davanti. Coinvolto in un acceso duello con Stefan Bradl, alla fine dei 28 giri ha chiuso con il quarto posto assoluto.

La performance di Espargaro è stata molto vicina a quella di Alvaro Bautista (3º) che ha chiuso solo mezzo secondo davanti a lui. Il risultato di ieri proietta Polyccio al settimo posto nella classifica iridata del Campionato del Mondo.

Pol Espargaro: “Dopo le qualifiche pensavo che le cose non avrebbero potuto andare meglio, ma per fortuna sono stato in grado di reggere bene su tutta la distanza di gara. Non credevo di trovarmi in terza posizione a metà gara, ma ho iniziato ad abituarmi a stare nella top five e, quando ho sentito il rumore del motore di Dani Pedrosa che stava recuperando terreno durante l’ultimo giro, ho tenuto la testa bassa con l’obiettivo di prendere la quarta posizione sul traguardo.”

HervePoncharal, Team Manager del Monster Yamaha Tech3, ha dichiarato: “Durante la settimana Pol mi ha chiamato e ha detto che avrebbe fatto meglio delle gare precedenti. Il test di Jerez è stato molto importante per lui e la conoscenza che ha acquisito lo ha aiutato a qualificarsi davvero bene e davanti a tutti (eccetto che a Marc Marquez). ”

“Eravamo incerti su come la gara sarebbe andata, ma Pol fatto una bellissima partenza e purtroppo non abbiamo potuto prendere (Alvaro) Bautista alla fine; ma secondo in qualifica e quarto in gara è molto buono, specie se davanti a piloti ufficiali come (Jorge ) Lorenzo e (Dani) Pedrosa. E’ stata una gara dura, ma possiamo essere veramente orgogliosi di quel che ha fatto Pol e del lavoro di tutta la squadra.”

Scritto da admin

Suzuki RM-Z450

Gran Premio di Monaco