in

Ducati punta sulla Open

Tempo di lettura: 2 minuti

Ducati Desmosedici GP14Ducati sta valutando seriamente se prendere parte con tutte sue quattro moto alla categoria Open, la nuova classe che affiancherà i mostri ufficiali nel Campionato del Mondo MotoGP.

Viste anche le performance fatte registrare dalla Ducati Desmosedici GP13 e dalla nuova GP14 in configurazione Full factory, Ducati Corse attraverso Paolo Ciabatti, Project Director del Team, afferma il suo interessamento allo sviluppo di questa nuova classe di moto.

Le open potranno correre con 24 litri di carburante, invece dei 20 imposti alle moto factory, ed usare 12 propulsori a stagione contro i 5 delle moto ufficiali. Inoltre le Open non saranno soggette a congelamento, saranno sviluppate in vista dei nuovi regolamenti, una classe quindi ancora da sviluppare ma che ha come punto fermo l’obbligatorietà di utilizzare come centralina ECU quella fornita da Dorna Sports e Magneti Marelli.

Paolo Ciabatti dichiara: ” “Siamo venuti qui con la GP13 e la GP14 ‘Full Factory’ per fare delle prove comparative. I risultati sono stati incoraggianti: la moto è migliorata in alcune caratteristiche, soprattutto i piloti possono frenare in modo piú incisivo ed entrare in curva con maggiore facilitá”. L’opzione della ‘Open’ è molto interessante. Abbiamo visto tutti quanto andava forte Aleix Espargaró sulla FTR-Yamaha: è una possibilitá che siamo considerando. Ma al momento nessuna decisione è stata presa a riguardo. Con Yonny Hernandez del team Pramac Racing continueremo a sviluppare la ‘Open’ sulla GP13” ha continuato l’italiano. “Una volta tornati a casa, analizzeremo tutti i dati e capiremo meglio in che direzione andare. Da qui a Sepang 2 valuteremo e prenderemo la nostra decisione.”

Fonte MotoGP.com – http://www.motogp.com

Scritto da admin

Team Repsol Honda: 20 anni di successi

Classe S Coupe