in

Sebastian Vettel nominato Director of Performace di Infiniti

Tempo di lettura: 3 minuti

Infiniti FX Vettel EditionNeanche 24 ore dopo essere sceso dal secondo gradino del podio del Gran Premio di Monaco, il tre volte Campione del Mondo di Formula 1 Sebastian Vettel è tornato sul famoso circuito Paul Ricard in qualità di Director of Performance (Direttore Divisione ad Alte Prestazioni) di Infiniti .

Il pilota ufficiale di Infiniti Red Bull Racing per tutto il giorno ha valutato la gamma attuale di Infiniti ed i modelli della concorrenza insieme al team di esperti europei provenienti dai Centri Sviluppo di Infiniti siti a Bonn, in Germania ed a Barcellona, in Spagna.

Luis Bravo, a capo della divisione europea responsabile del Customer Oriented Engineering e del Vehicle Target Setting, punta ad allineare  le indicazioni  degli Ingegneri  per ottenere un‘ ottima auto ai suggerimenti di Vettel.  La loro collaborazione per i prodotti futuri della Casa vedrà il campione assumere, nel corso dell’anno, un ruolo sempre più attivo, mettendosi dietro al volante di modelli stradali e fornendo spunti e suggerimenti utili per lo sviluppo di quest’anno e degli anni a venire.

“Il ruolo di Director of Performance di Sebastian contribuisce in maniera significativa a fornire utili input al team e siamo entusiasti di lavorare a così stretto contatto con lui” ha dichiarato Bravo. “Oggi abbiamo avuto la possibilità di capire quello che Sebastian si aspetta da una vettura stradale premium ad altre prestazioni, come richiede il nuovo ruolo che ha assunto (Director of Performance) in Infiniti.Siamo pronti a dare il giusto peso alle sue critiche, mentre ci dedichiamo al miglioramento della guidabilità e delle prestazioni della futura generazione di modelli Q”

Il team di Ingegneri specializzati di Bravo ha trascorso diverse ore in compagnia di Vettel alla guida delle più recenti vetture stradali di lusso nel leggendario circuito Paul Ricard in Francia che oggi diventa una struttura premium per le prove di vetture.

Obiettivo degli Ingegneri era di ricevere direttamente da Vettel la sua opinione su importanti aspetti delle vetture, come la tenuta di strada, gli effetti e la risposta dello sterzo, l’agilità ed il comfort di marcia.

“Nel momento che nuove vetture Infiniti sono progettate, per noi è fondamentale svilupparle in maniera coerente ognuna di loro con il proprio stile di guida, dunque è stato utile testare tante auto diverse, più volte sul medesimo circuito” ha dichiarato Vettel. “Proprio come accade nella Formula 1, è interessante rilevare diverse configurazioni in risposta alla sterzata o alla frenata e testare diversi sistemi di assistenza alla guida come l’ESP ed il controllo di trazione. Solo ottimizzando adeguatamente questi servizi si può passare da una buona ad un’ottima vettura.”

Sebastian Vettel é stato nominato Director of Performace di Infiniti in occasione del Salone di New York, lo scorso aprile.

Questo ruolo aumenta e rafforza il rapporto di Vettel con il premium brand, iniziato nel 2011.

Vettel ha già giocato un ruolo cruciale contribuendo allo sviluppo della nuova linea di vetture Infiniti, a cominciare dalla Infiniti FX Vettel Edition e proseguendo con l’ultima nata, la nuova Infiniti Q50. Il Presidente di Infiniti Johan de Nysschen ha commentato: “L’ampliamento del ruolo ricoperto da Sebastian in Infiniti è un ulteriore passo verso l’integrazione dei nostri programmi Formula 1 all’interno del processo produttivo del brand. La sua misteriosa sensibilità istintiva nel percepire l’assetto lo ha reso popolare tra i nostri Ingegneri progettisti che assaporano l’opportunità di acquisire grande precisione nella calibrazione di  sospensioni, freni e sterzo. Questo è un grande valore aggiunto per i clienti di Infiniti che beneficeranno dell’ottima dinamica dei mezzi”.

Vettel ha dedicato molto tempo al processo di sviluppo dell’inedita Infiniti Q50, insieme agli Ingegneri giapponesi fornendo loro le sue impressioni in merito a l’assetto dinamico, alle  prestazioni e alla stabilità. E‘ stato altresì coinvolto, insieme al pilota di riserva e tester di Infiniti Red Bull Racing Sebastien Buemi, nei test di guida dei primissimi modelli in Giappone, nel noto circuito di Nürburgring in Germania, e nel circuito spagnolo di F1 in Catalunya lo scorso marzo.

Questa ultima sessione di test che si svolge nel circuito Paul Ricard daranno delle indicazioni strategiche sullo sviluppo dei prossimi modelli della Casa, ivi un’importante nuovo modello compatto del segmento premium, che potrebbe essere prodotta in Europa a partire dal 2015 che consentirà ad Infiniti di competere nel cuore del segmento premium per la prima volta.

Scritto da admin

Power Vision

Charlene di Monaco e Andrea Casiraghi scelgono Tod’s al GP di Montecarlo