Menu

Max Biaggi trionfa in gara1 al Nurburgring

Partito dalla pole, e sbarazzatosi del fino ad allora battistrada Sykes a nove giri dalla fine, Max Biaggi si è involato verso la vittoria gestendo solo nei giri finali un vantaggio arrivato fino ai cinque secondi. Alle sue spalle hanno lottato per il secondo posto il compagno di team Eugene Laverty e Chaz Davies alla guida di un’altra Aprilia RSV4, quella del team Parking Go. Anche grazie alla contemporanea scivolata (senza conseguenze per il pilota) di Marco Melandri, Biaggi torna a guidare la classifica del mondiale (315 pti contro i 308,5 del pilota di Ravenna).
Così, una delle gare più temute, proprio in casa del più temibile concorrente nel mondiale, si è risolta, nella sua prima corsa, con un tronfio del pilota e della moto italiani.
Alla fine della gara Max Biaggi commenta: “Sono veramente felice di questo risultato. Abbiamo fatto un buon lavoro durante tutto il weekend, riuscendo a raggiungere un setup davvero soddisfacente. All’inizio Tom Sykes ha spinto forte, i tempi sul giro iniziavano a preoccuparmi. Quando ha rallentato ho pensato a una tattica, quindi ho azzardato il sorpasso e ho visto dalla tabella del muretto che il distacco aumentava. A quel punto ho dato il massimo per creare un buon margine e ci sono riuscito”.
Anche Eugene Laverty non nasconde la soddisfazione “E’ bello per Aprilia piazzare tre moto ai primi tre posti, con me, Max e Chaz, speriamo di poterci ripetere! A dire il vero durante i primi giri non riuscivo a guidare bene, la moto scivolava molto come mi era già successo a Mosca. Poi le cose hanno iniziato a migliorare ed ho potuto impostare un buon ritmo, che mi ha permesso di raggiungere e superare Sykes per poi resistere agli attacchi di Chaz e conquistare il secondo posto”.
Gigi Dall’Igna, direttore tecnico e sportivo di Aprilia Racing ha dichiarato: “Vincere così, su questa pista è un risultato eccezionale, un trionfo che premia la classe di un pilota unico e la capacità di lavoro e di reazione di Aprilia Racing, una squadra straordinaria, che ha saputo reagire alle difficoltà di un campionato che resta apertissimo ed entusiasmante e nel quale saremo orgogliosi protagonisti fino all’ultima curva“.

ReporTMotori TV

Newsletter