in

Un Campionato Italiano GT carico di sorprese a Misano

Tempo di lettura: 3 minuti

Weekend più che positivo quello appena conclusosi a Misano Adriatico per l’Antonelli Motorsport nell’ambito del Campionato Italiano GT. La squadra bolognese era sbarcata sul tracciato romagnolo per il terzo round stagionale con l’intenzione di consolidare quanto di buono fatto sinora in classe GT Cup e invertire la tendenza, fino a qui non propriamente positiva, per quel che riguarda la classe GT3. Proprio sui 4.226 metri del circuito dedicato a Marco Simoncelli, la squadra diretta da Marco Antonelli ha finalmente trovato il bandolo della matassa nell’ambito della classe GT3 dove la bianco/nera Porsche 997 GT3-R di Christian Passuti e Massimo Monti non era stata all’altezza delle aspettative nei primi due appuntamenti stagionali di Vallelunga e del Mugello. Dopo i positivi test antecedenti la gara, i due piloti bolognesi sono stati in grado di avvicinarsi notevolmente a BMW, Ferrari e Audi migliorando il feeling con la potente GT tedesca e con gli pneumatici Avon. Gara 1, disputatasi sabato pomeriggio sotto un sole cocente, vedeva Monti subito in lotta con il nutrito gruppo di GT3 al via mentre Cicognani, in GT Cup, perdeva la prima piazza a favore della Lamborghini di Sanna. Dopo i cambi pilota, la gara non regalava particolari emozioni nonostante l’impegno dei piloti della Antonelli Motorsport, soprattutto per Christian Passuti che provava strenuamente a difendere il terzo posto assoluto ma era costretto a soccombere a pochi minuti dal termine nei confronti della veloce Ferrari di Fornaroli, chiudendo così ai piedi del podio; in GT Cup, Granzotto e Cicognani conquistavano il secondo gradino del podio della 1° Divisione mentre altre due Porsche 997 GT3 Cup targate Antonelli Motorsport monopolizzavano il podio della 2° Divisione con Vincenzo Donativi e Alberto Bellini che precedevano i compagni Pietro Negra e Massimo Giondi.
La seconda gara, anch’essa al via sotto un sole africano, vedeva al semaforo verde subito Passuti coinvolto in un bel duello con l’Audi di Frassineti e la BMW di Biagi mentre in GT Cup Granzotto era autore di un’ottima partenza che gli consentiva di prendere il comando della gara davanti alla Lamborghini di Stancheris e ai compagni di team Donativi e Negra. Dopo la finestra per i cambi pilota, Monti ereditava il volante da Passuti portando la potente Porsche 997 GT3-R in quarta piazza assoluta mentre Cicognani continuava la sua cavalcata al comando della classe GT Cup precedendo gli altri due portacolori di casa Antonelli Motorsport, Bellini e Giondi, sino alla bandiera a scacchi che li vedeva nuovamente occupare i gradini più alti del podio.
Marco Antonelli (Team Manager Antonelli Motorsport): “Visto il grande caldo, non avevamo grandi aspettative per questo weekend ma i ragazzi e i nostri piloti hanno svolto un ottimo lavoro. Crediamo di aver trovato la quadra con la GT3-R di Christian e Massimo: con loro abbiamo mancato il podio per poco ma credo che al Red Bull Ring saremo ancora più competitivi anche grazie alle caratteristiche del circuito, più congeniali alla nostra GT3. In GT Cup consolidiamo la nostra leadership nella prima divisione, Donativi e Bellini hanno veramente fatto molto bene, così come Cicognani e Granzotto, sempre più veloci e competivi, e Negra e Giondi, alla prima esperienza nel GT italiano quest’anno dove non hanno assolutamente sfigurato.”
Monti e Passuti occupano ora l’ottava posizione nella classifica di campionato con 28 punti; dominio invece per il team Antonelli Motorsport in GT Cup dove Granzotto e Cicognani occupano la testa della classifica in 1° Divisione con 50 di vantaggio sui diretti rivali mentre Donativi svetta nella seconda Divisione con 115 lunghezze.
Il prossimo round del Campionato Italiano GT varcherà i confini italiani: si andrà infatti in Austria, al Red Bull Ring, dal 3 al 5 Agosto.

Scritto da admin

Lancia Voyager Moving Emotions

LiberaMente Alfa