in

Una MotoGP 2012 con 21 moto sulla griglia di partenza ….

Tempo di lettura: < 1 minuto

Un dato che la dice lunga sulle modifiche che sono state apportate nell’imminente Campionato del Moto della MotoGP per rendere il tutto più spettacolare e competitivo. Le uniche tre case che parteciperanno alla massima competizione motociclista mondiale, Ducati, Yamaha ed Honda hanno dato la loro disponibilità per un regolamento 2013 ancora più restrittivo in maniera tale da limitare ulteriormente i costi di sviluppo. Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sport, se fiducioso in un Campionato 2012 competitivo, chiarisce subito che delle 21 moto presenti in griglia 12 sono moto ufficiali e 9 appartengono alla categoria CRT, moto quest’ultime che almeno inizialmente risentiranno di un gap spaventoso nei confronti dei bolidi ufficiali. Ezpeleta vuole limitare per il 2013 ad un milione di euro a stagione il budget necessario  ai Team Satelliti per partecipare alla MotoGP.

Scritto da admin

Alonso e Massa sulla neve con la Ferrari FF

Lancia Mobile