in

Red Bull Lingotto Special

Tempo di lettura: 2 minuti

Tanto gas e un pizzico di follia per i partecipanti del Red Bull Lingotto Special! Oltre 150 appassionati di Vespa e Lambretta si sono dati appuntamento il 25 settembre al Lingotto di Torino, riaperto proprio per l’occasione, per questa divertente competizione su due ruote.
La storica e suggestiva location dell’ex stabilimento Fiat ha visto i partecipanti impegnati in tre diverse sfide, che hanno messo alla prova sia la loro creatività che la velocità della loro due ruote. Molto divertito dalla competizione l’ospite d’onore della giornata Flavio Montrucchio, attore torinese vincitore del Grande Fratello 2 e protagonista di molte serie televisive quali CentoVetrine, Donna Detective e La nuova squadra, e grande amante dei motori. “E’ stata un’esperienza davvero divertente, sono molto appassionato di due e quattro ruote e sono anch’io un Vespista, non potevo mancare” – ha commentato Montrucchio, che si è messo alla prova in prima persona su una Vespa, dando il via ufficiale alla gara finale seguito dal rombante corteo di tutti i partecipanti.
Tre infatti le prove che hanno visti impegnati i concorrenti: la prima, al piano terra del Lingotto, era incentrata sulla creatività e la capacità di preparare il proprio mezzo, mentre il secondo test consisteva in una gara di regolarità (tratto da percorrere in un tempo stabilito) in salita sulle celebri rampe a spirale della storica fabbrica torinese.
Per finire in bellezza, si è passati poi alla pista sopraelevata per una nuova sfida di regolarità sull’impegnativo circuito presente sul tetto del Lingotto. Al termine delle tre prove, è stato  eletto vincitore del Red Bull Lingotto Special Giacomo Tiberti, seguito da una delle poche rappresentanti del gentil sesso in gara, Maddalena Saetta, e da Francesco Ceo.
Oltre al trofeo per il vincitore della competizione, è stato assegnato il premio speciale “Italian Style” per la creatività e lo stile, andato a Andrea Revel, che ha realizzato una Vespa multicolor e si è presentato con un particolare look anni ‘60. A decidere il vincitore di questa categoria, la giuria composta da Giancarlo Giannobile, giornalista e firma del settimanale Motosprint, Maximiliano Romero, ricercatore e professore a contratto alla scuola di design del Politecnico di Milano e grande appassionato di Vespa, e Pierluigi Longo, noto illustratore ed artista.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Ad Imola una buona performance di Guintoli

Il Team AF Corse domina a Le Mans