Menu

Nuova Mercedes Classe M

La nuova generazione è immediatamente riconoscibile come Classe M per il caratteristico design della sua carrozzeria con l’inconfondibile forma del montante posteriore. Essa coniuga design, impatto estetico di grande prestigio e comfort di comando eccezionale, creando un’immagine possente. Il frontale è dominato dalla mascherina del radiatore (con Stella al centro) la cui forma possente e sicura di sé sottolinea il carattere tipico di questo modello. Il nuovo design dei gruppi ottici risulta elegante, esclusivo e innovativo, in particolare con l’Intelligent Light System (ILS), disponibile a richiesta. Le luci diurne a LED sono integrate in un listello cromato all’interno del paraurti. L’ampia e più alta protezione sottoscocca dal “look cromato” si estende fino al bordo inferiore della mascherina del radiatore, sottolineando così l’aspetto imponente.  Il profilo slanciato della fiancata sottolinea esteticamente la vocazione stradale della vettura, le cui proporzioni compatte sono definite dal passo lungo e dagli sbalzi ridotti. Il montante posteriore, che caratterizza la nuova Classe M, è ispirato alle precedenti generazioni e permette alla vettura di distinguersi nettamente dalla concorrenza.
Al tal riguardo, il profilo del tetto che discende verso la coda sottolinea la sportività della nuova Classe M. Il cristallo laterale posteriore si inserisce nel lunotto senza che il montante risulti visibile, dando l’impressione di un design “scolpito dal pieno”, grazie anche ai gruppi ottici posteriori avvolgenti a LED con tecnologia in fibra ottica, suddivisi in due parti, e al tetto ribassato con ampio spoiler.
Il paraurti, con protezione integrata del bordo di carico dal “look cromato” e con il nuovo “Wing-Design” caratterizza l’aspetto della coda del SUV. Ulteriori elementi dal “look cromato”, come il roof rail, i listelli sulla linea di cintura o la maniglia del bagagliaio, sottolineano l’impatto estetico di grande prestigio degli esterni. Per il mercato italiano sono previste due versioni: Sport e Premium.
La gamma dei cerchi si estende dal leggero cerchio da 17 pollici (da 19 per il mercato italiano) aerodinamicamente ottimizzato fino ai cerchi eleganti e prestigiosi da 50,8 cm (20 pollici). I cerchi AMG a richiesta da 53,3 cm (21 pollici) sottolineano il look sportivo della nuova Classe M
La terza generazione della Classe M definisce nuovi parametri di riferimento nel mondo dei SUV, stabilendo nuovi record nei consumi. Gli aspetti più significativi, infatti, sono i ridotti valori in termini di emissioni e consumi. L’intera gamma utilizza in media il 25% in meno di carburante, rispetto alle versioni precedenti. Degna di nota, a tal riguardo, è la ML 250 Biturbo BlueTEC 4MATIC, che nel ciclo di marcia europeo consuma 6,0 l/100 km (158 g CO2/km) ed è in grado di percorrere fino a 1.500 chilometri con un pieno. Valori che premiano la ML 250 Biturbo BlueTEC 4MATIC, leader per consumi ed emissioni, anche rispetto a modelli di categoria inferiore. Oltre all’elevata efficienza, la Classe M mantiene inalterato il suo fascino con un perfetto connubio tra agilità e comfort. La ML, inoltre, si fa apprezzare per la trazione integrale permanente 4MATIC, per i nuovi sviluppi riguardanti l’autotelaio e per gli innovativi sistemi di gestione della dinamica di marcia, che ne migliorano l’uso sia su strada che in fuoristrada. Gli equipaggiamenti che interessano la sicurezza attiva e passiva sono all’altezza del Marchio. L’inconfondibile design della carrozzeria e gli interni versatili, comodi ed accoglienti, arricchiscono la sensazione di guida della nuova Classe M.
La gamma di motorizzazioni estremamente moderna, il coerente downsizing dei motori, il coefficiente di resistenza all’aria migliore della categoria con un Cx di 0,32 e gli estesi interventi BlueEFFICIENCY, contribuiscono al raggiungimento di una straordinaria efficienza energetica. I consumi particolarmente ridotti e lo straordinario bilancio ambientale della nuova Classe M sono da ricondurre innanzitutto all’impiego dei motori diesel
BlueTEC e alla nuova generazione di motori a benzina BlueDIRECT. Per quel che riguarda i modelli diesel, disponibili esclusivamente come BlueTEC con tecnologia SCR per la depurazione dei gas di scarico, sono fondamentali il downsizing e la riedizione del motore V6 CDI.
Sulla ML 250 Biturbo BlueTEC il V6 da 3,0 litri del modello precedente è stato sostituito dal parsimonioso quattro cilindri Euro 6, già apprezzato, tra l’altro, sulla Classe S.
La ML 350 BlueTEC è equipaggiata con un V6 da 3,0 litri ampiamente riveduto, anch’esso omologato Euro 6, che assicura prestazioni decisamente migliori a fronte di minori consumi. Questo incremento dell’efficienza è stato ottenuto, tra l’altro, grazie all’adozione dell‘innovativa tecnologia di metallizzazione ad arco elettrico LDS, ampiamente collaudata dal 2005 sui motori AMG ad alte prestazioni. In seguito alle positive esperienze raccolte, Mercedes-Benz ha adattato questa tecnologia di rivestimento delle canne dei cilindri anche per il motore V6 diesel. Il procedimento diminuisce notevolmente gli attriti interni del motore, riducendo al tempo stesso il peso di 4,3 kg in quanto consente di eliminare le canne dei cilindri in ghisa grigia inserite nel blocco motore. I vantaggi sono significativi: solo grazie a questi interventi, il consumo di carburante si riduce del 3 percento circa.
La stabilizzazione attiva del rollio ACTIVE CURVE SYSTEM può essere abbinata, a richiesta, sia alle sospensioni pneumatiche AIRMATIC con sistema di sospensioni attive (ADS) che al pacchetto ON&OFFROAD. Il sistema agisce sull’asse anteriore e su quello posteriore tramite barre stabilizzatrici trasversali attive, regolandole automaticamente in funzione dell’accelerazione trasversale, della velocità di marcia e della posizione Comfort/Sport dell’interruttore dell’ADS. L’ACTIVE CURVE SYSTEM compensa l’angolo di rollio della carrozzeria nelle curve, aumentando così l’agilità e il piacere di guida in misura considerevole. Il sistema aumenta al tempo stesso
la stabilità di marcia e, di conseguenza, la sicurezza, in particolare a velocità elevate. Tra i vantaggi dell’ACTIVE CURVE SYSTEM si annoverano anche il miglioramento del comfort di marcia sia in curva che nei rettilinei e un ampliamento delle potenzialità fuoristradistiche.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter