in

BMW M5

Una doppia personalità, una elegante e sportiva berlina di quasi cinque metri che all’occorrenza sfodera una cattiveria da supersportiva. La saga del marchio BMW M continua anche nel 2011 e dopo la piccola e pepata M1 Coupé ecco arrivare puntualmente la nuova versione cattivissima della Serie 5. La BMW M5 model year 2011 si caratterizza per una sportività esibita ma senza eccessi, una sportività celata dai quattro terminali di scarichi e da discrete appendici aerodinamiche che nascondono una “bestia” da oltre 300 kmh!
Il “vecchio” V10 aspirato che equipaggiava la precedente M5 esce di scena in favore di una unità sovralimentata; si tratta di un V8 biturbo, da 4,4 litri, che eroga la bellezza di 560cv, con una coppia a dir poco mostruosa: oltre 680 Nm con oltre l’80% disponibili già a partire dai 1500 giri al minuto.
Prestazioni al vertice della categoria per potenza massima e velocità: in presenza dell’M Driver’s Package la velocità massima è di 305 kmh, un valore che colloca di diritto la nuova BMW M5 tra le berline di serie più veloci al mondo.
Le esuberanti qualità del V8 tedesco si sposano alla perfezione con un lussuoso abitacolo che accoglie la più moderna tecnologia:  rivestimenti in pelle, navigatore satellitare con connessione ad internet e tanto altro ancora per un contrasto di emozioni unico.
Ed ora non vi resta che gustarvi questo entusiasmante filmato prima di, portafoglio permettendo, di andare ad ordinare la vostra BMW M5 …

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Alfa Romeo MiTo Quadrifoglio Verde

Protezioni GBRacing