in

Simoncelli a Le Mans vuole vincere

Tempo di lettura: 2 minuti

Il pilota del Team San Carlo Honda Gresini Marco Simoncelli, sulla pista francese di Le Mans, vuole voltare pagina e cancellare i due recenti risultati negativi di Jerez ed Estoril. La rabbia per la caduta sul circuito portoghese si era già attenuata dopo la positiva giornata di test del lunedi quando era stato, sempre ad Estoril, decisamente il più veloce. Una prestazione che non lascia dubbi sul suo attuale stato di forma e che lo carica per il prossimo Gran Premio di Francia dove vuole centrare l’importante obiettivo di salire per la prima volta sul podio della MotoGP. “Super Sic” non si scoraggia mai e cerca sempre di trarre conclusioni positive anche da una situazione negativa. L’errore di Estoril lo ha valutato con estrema serenità facendone tesoro e trovando le motivazioni per non ripeterlo in futuro. Simoncelli è entrato a far parte del gruppo dei migliori ed un risulutato di prestigio presto lo certificherà.

Marco Simoncelli: “Il test di Estoril, svolto il giorno dopo la gara, mi è servito per dimenticare in parte il risultato della domenica e andare a Le Mans con un altro spirito. Oggi sono carico e desideroso di poter riscattare la gara protoghese. Il test del lunedì è stato utile ed importante in vista di questo quarto appuntamento del mondiale. Sono sempre più convinto di poter stare con i migliori e poter centarre un risultato di prestigio e darò il massimo per farlo. Sicuramente cercherò di non ripetere l’errore commesso con le gomme fredde, dopo sole quattro curve, perché il solo fatto positivo è stato quello di vedere pubblicate belle foto del mio avvitamento in aria e ottenere forse, da parte dei fotografi che hanno scattato l’immagine, un ingrandimento da conservare. Scherzi a parte a Le Mans voglio far bene anche se non amo particolarmente la pista francese dove però ho vinto, in 250, nel 2009 e sono arrivato secondo nel 2008.”

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Nuova Ford Focus Wagon

Ad Aoyama non piace Le Mans