in

Ford Fiesta

Tempo di lettura: 2 minuti

Il “Kinetic Design” di Fiesta cattura lo sguardo. Le forme rastremate da coupé, le superfici scolpite e la linea di cintura alta e ascendente la rendono sportiva ed elegante al tempo stesso, senza compromessi. Sul frontale spiccano i fari rastremati “a effetto diamante”, il cofano scolpito, l’ampia griglia trapezoidale dominante e il grande ovale Ford, che conferiscono a Fiesta una forte personalità. Gli specchietti retrovisori con indicatori di direzione integrati ne sottolineano ulteriormente l’originalità dello stile. Il paraurti aerodinamico e i gruppi ottici con disegno “a nido d’ape” concorrono a slanciarne anche la vista posteriore, rendendo Fiesta atletica e sinuosa da ogni prospettiva. Ciascun elemento esterno è in tinta con la carrozzeria. Le cromature sulla versione Titanium vengono utilizzate in modo discreto per trasmettere ulteriore eleganza e sofisticazione.

Stile degli interni
La forma e la funzionalità sono elementi fondamentali per ogni aspetto del design. Per lo stile e la funzionalità dell’abitacolo e dei comandi di Fiesta, i designer si sono ispirati ai beni di lusso e agli apparecchi elettronici più diffusi fra i giovani. Il display multi funzionale integrato nella consolle centrale, con i controlli audio che richiamano il design dei telefoni cellulari, è il perfetto connubio tra funzionalità, stile e tecnologia di ultima generazione. Fiesta è stata progettata senza compromessi non solo per quanto riguarda il design e la funzionalità ma anche relativamente all’ergonomia. Il risultato è uno spazio interno, oltre che elegante e moderno, anche ampio, armonioso e accogliente, che ospita i passeggeri come immersi tra le pagine di una rivista di moda. Accorgimenti sorprendenti e dettagli di alta qualità sono valorizzati da un’ampia gamma di materiali e colori per personalizzare gli interni e rendere ancora più esclusiva Fiesta.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

New Stratos

Sicurezza stradale