in

WSBK – Pronti i test del Team Althea ad Aragon

Tempo di lettura: 2 minuti

A due settimane dai test Superbike in programma ad Aragon, il Team Althea Racing si prepara al meglio per arrivare in terra spagnola ed essere subito protagonista. Investita “ufficialmente” dalla Ducati, la struttura guidata da Genesio Bevilacqua porterà in pista Carlos Checa, che nel 2011 andrà all’attacco del titolo mondiale. Quella in programma ad Aragon sarà la prima occasione per misurarsi con i prossimi avversari e l’imprenditore laziale e General Manager del team sembra già pronto alla sfida.
“Ad Aragon ci presenteremo con un pacchetto già molto valido e con Carlos andremo avanti nel lavoro iniziato nel 2010 – dice Bevilacqua – scendere in pista da “ufficiali” non ci spaventa, perché nel corso della stagione appena conclusa abbiamo dimostrato più volte di poter competere con i primi e il terzo posto centrato in campionato ne è l’esempio più palese. E’ chiaro che dovremo lavorare sodo per tenere il passo dei nostri avversari ma siamo pronti e non vediamo l’ora di iniziare questa nuova avventura”.
Il suo pilota, Carlos Checa, proverà sul circuito di “casa” e questo potrebbe rivelarsi uno stimolo in più per far bene già alla prima uscita del 2011. Un risultato importante confermerebbe ancora una volta l’ottimo stato di forma dell’alfiere di San Fruitos e l’ottimo feeling raggiunto con la Ducati della squadra italiana. “Per lui provare ad Aragon sarà un motivo in più per iniziare bene la nuova stagione, perché avrà tutti gli occhi puntati addosso. Noi, come al solito, cercheremo di mettergli a disposizione la miglior moto possibile anche grazie al supporto diretto della Ducati”.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

MotoGP – Un rientro difficile per Dani Pedrosa

WSBK – Le impressioni di Morais sulla nuova Kawasaki Superstock