Consenso sui Cookie e Privacy

Menu

Oltre 400 km/h per la McLaren Speedtail

McLaren Speedtail

Il primo prototipo con propulsore ibrido dell’affascinante modello porta bandiera della Ultimate Series della McLaren Automotive, la McLaren Speedtail , inizia ufficialmente questa settimana un programma di test che durerà un anno, atto a completare lo sviluppo di questa prima Hyper-GT di McLaren .

Questo importante programma di test e sviluppo vedrà i prototipi della Speedtail impegnati sino al momento della produzione previsto per la fine del 2019.

I test prendono il via prima in strutture per i test a “porte chiuse” e in seguito calcheranno  le strade di Europa, Nord America ed Africa,.

La messa su strada del primo prototipo di pre-produzionde della Speedtalil segna un momento importante nelle fasi di sviluppo della vettura McLaren più veloce, più aerodinamica e più elegante mai costruita.  Il prototipo porta il nome in codice di MVY02* ma ricordando i nomi  assegnati ai prototipi pre-serie della sua leggendaria antesignana, la McLaren F1 del 1992, questo nuovo prototipo è stato battezzato “Albert”.

Per ricordare la storia, la tradizione e i luoghi dove venne sviluppato il  prototipo “Albert” della McLaren F1, esattamente in Albert Drive a Woking.

Per la fase di sviluppo è stata scelta una singolare livrea camu per  “Albert”, dotata di  un telaio su specifiche di produzione, ed un motore ibrido elettrico-benzina, oltre all’abitacolo unico nella sua specifica a tre posti con posizione di guida centrale.

Mentre il programma di sviluppo e di convalida prende il via ogni aspetto della Speedtail sarà affinato per far si che tutti e 1,050PS disponibili  per chi si porrà al volante della Speedtail possano essere sfruttati,  cosi da spingere il prototipo a raggiungere i 403km/h (250mph)– in questo programma sono ovviamente inclusi i test ad alta velicità con il Chief Test Driver di McLaren Automotive ed ex campione dell’Indycar Kenny Bräck al volante.

 “L’inizio dei test in condizione reali rappresenta un passo molto importante nello sviluppo della McLaren Speedtail .

I primi prototipi che portano il nome, “Albert” permetteranno di costruire sulla base del lavoro di sviluppo che ancora continua, ma ha preso il via con i modelli di sviluppo precedenti, cosi permettendoci di convalidare alcune delle  peculiarità della vettura quali: la dinamica del telaio; prestazioni dei freni; messa a punto degli ammortizzatori; gomme; NVH e aspetti dell’ergonomia e del comfort.  Con molti  aspetti già definiti, la McLaren Speedtail è sulla buona strada per adempiere  al suo destino, quello  di diventare la migliore vettura da strada McLaren mai concepita.”
Ben Gulliver, Head of Vehicle Development, McLaren Automotive

La posizione di guida centrale e il layout a tre posti della Speedtail sono stati introdotti dall’iconica McLaren F1 nel 1992.  Questa configurazione  esclusivamente McLaren, rimanendo esclusiva nel settore delle vetture stradali sono a che nel novembre 2016 McLaren Automotive non confermò che avrebbe ripreso il layout per il suo prossimo modello della Ultimate Series, che ai tempi portava il nome in codice del progetto BP23.

La posizione di guida centrale e il layout a tre posti della Speedtail sono stati introdotti dall’iconica McLaren F1 nel 1992. Questa configurazione è patrimonio  di McLaren , rimanendo esclusiva tra le vetture di serie fino a quando la McLaren Automotive non ha confermato a novembre 2016 che questa configurazione sarebbe stata riproposta per la prossima Ultimate Serie che portava il  nome in codice BP23.

La disposizione dell’abitacolo con sedile singolo centrale fu mostrata pubblicamente su un “proof of concept” (prova di concetto) che infine era semplicemente una 720S riconfigurata con il solo sedile di guida montato centralmente.  Seguirono quattro ulteriori prototipi di “concetto”  i quali continuano ad essere utilizzati in tutto il mondo per test di prestazioni e durata,  che vanno oggi ad affiancarsi ai  prototipi finali.

Ad eccezione della livrea specifica da test e la carrozzeria che nella parte anteriore evidenzia ancora una fase di prototipia, “Albert” è fondamentalmente una Speedtail, con pannelli della carrozzeria che rappresentano le forme della vettura e le portiere diedrali che avvolgono l’esclusiva struttura in fibra di carbonio  McLaren Monocage .  Le specifiche tecniche che sono a livello di quelle della vettura di produzione permettono in questa fase di sviluppo della Speedtail di poter testare tutti le sue caratteristiche in  condizioni reali, come ad  esempio l’ingresso e l’uscita dall’abitacolo a tre posti.

La produzione della McLaren Speedtail con un prezzo di 1.75 milioni di sterline (più le tasse locali) è prevista per la fine del 2019, con le prime consegne inizio 2020.

Come per la McLAren F1 , 106 saranno le vetture disponibili e sono state già tutte assegnate ai proprietari.

ReporTMotori TV

Newsletter

ReportMotori Magazine