Menu

B-SUV in arrivo per Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Jeep

B-SUV una categoria che oramai è entrata nell’orbita FCA

Secondo notizie circolate sulla stampa, sono in fase di sviluppo quattro B-SUV compatti che amplieranno la gamma di Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Jeep.

Alfa Romeo Tonale - B-SUV

Per alcuni marchi,  e specificatamente per Alfa Romeo  e Jeep,  lo sviluppo di questi veicoli compatti è stato ufficializzato lo scorso anno , pur se questo progetto è costato la rinuncia  a modelli sportivi come la nuova GTV e 8C della Casa di Arese.

L’idea progettuale dei B-SUV è nata prima della trattativa fra FCA e PSA

Un accordo ora in fase conclusivo,  e quindi non si poteva immaginare  ad una possibile utilizzazione della piattaforma CMP del gruppo francese utilizzata per diversi modelli del segmento B .

L’utilizzazione di questa piatta  forma crea qualche problema, non essendo la stessa predisposta per vetture a trazione  integrale, ma è pronta ad accogliere modelli a zero emissioni e quindi è possibile che  si rinunci alla trazione integrale per utilizzare la piattaforma CMP.

Questo scenario però  non è compatibile con il marchio Jeep, che difficilmente rinuncerà alla trazione integrale,  e quindi potrebbero essere  adottate altre soluzioni.

Altro elemento da non sottovalutare è la scelta dei siti produttivi, perché è stato  già anticipato da FCA che la piattaforma CMP sarà usata nello stabilimento di Tychy in Polonia dove oggi sono realizzate la Fiat 500 e  la Lancia Ypsilon.

La piattaforma CMP potrebbe essere utilizzata per la variante elettrica del B-Suv dell’Alfa Romeo,

Modello che secondo indiscrezioni potrebbe assumere la denominazione di “nuova Alfa Romeo Milano”.

Su questo progetto la Casa di Arese  punta molto, perché rappresenta il rilancio del marchio, ma soprattutto una vettura che dovrà garantire vendite importanti.

Secondo il piano industriale dell’Alfa Romeo,  la vettura  dovrebbe arrivare sul mercato nel 2022, pur se considerate le operazioni in corso tra FCA e PSA che hanno portato alla nascita della nuova società Stellantis, qualche ritardo potrebbe verificarsi.

Nella famiglia Jeep il nuovo B-SUV andrebbe a posizionarsi al limite del segmento B

Attualmente ben presidiato dal compatto Renegade prodotto nella fabbrica di Melfi, pur se devono essere superate le problematiche connesse alla piattaforma da utilizzare  sciogliendo il nodo della trazione.

Le tempistiche di produzione e commercializzazione  per questo B-Suv sono le stesse pensate per l’Alfa Romeo.

Fiat e Lancia, invece, sembrano leggermente più indietro su questo nuovo progetto: entrambi i marchi dovrebbero utilizzare comunque la piattaforma CMP.

In casa Lancia il nuovo SUV compatto dovrebbe essere l’erede  della Ypsilon, mentre in casa Fiat dovrebbe nascere sulla base del  Fiat Centoventi Concept.

Per Fiat potrebbe poi affiancarsi un crossover sportivo con il marchio Abarth.

Probabilmente il prossimo anno sarà quello della verità sullo sviluppo dei nuovi modelli alla luce di quelle che in definitiva saranno le scelte  della nascente società Stellantis.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

ReporTMotori TV

Newsletter