Menu

Dodge Viper – Venduti due esemplari nell’ultimo trimestre

Dodge Viper è stata prodotta dal 1992, fino al 2012

Ben cinque le generazioni che si sono susseguite:  la Dodge Viper è tra le auto di serie, più cattive e speciali di sempre!

Dodge Viper

Nel 2012  debuttò la quinta generazione, commercializzata fino al  2014 con il marchio SRT per poi essere rimarchiata Dodge, fino a quando il 16 agosto 2017 l’ultima vettura prodotta uscì dallo stabilimento  di  Connor Avenue  a Detroit .

La Dodge Viper  aveva un cuore incredibile, un motore unico nel suo frazionamento!

Un glorioso V10 da 8,4 litri  capace di sviluppare una potenza di 649 CV con una coppia di 814 Nm, il tutto rigorosamente aspirato, il tutto capace di una sonorità tanto cattiva quanto temibile!

La vettura raggiungeva una velocità massima di 325 km/h , e bruciava lo scatto da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi.

Fu la prima vettura ad essere dotata di sistemi elettronici per aiutare il conducente nella guida, sistemi, però, che potevano essere disattivati.

Nonostante queste prestazioni, le vendite della Dodge Viper non sono  mai decollate

Si sono sempre mantenute al di sotto delle vendite delle  auto sportive di fascia alta proposte da altre case automobilistiche, il motivo era dovuto principalmente dal fatto che era un’auto impegnativa, appariscente, difficile utilizzarla se non nei track day, merito anche di un bilanciamento alquanto particolare.

Dal momento in cui la produzione fu interrotta, calarono anche le vendite, tanto che nel 2018 sono state immatricolate solo 19 Dodge e nel 2019 solo cinque vetture.

Secondo quanto riportato da una rivistaspecializzata americana, negli ultimi mesi di quest’anno sono stati venduti altri due esemplari nonostante la grave crisi economica e la pandemia globale che gli Stati Uniti, come il resto del mondo, sta vivendo.

Non è difficile ipotizzare che nei saloni dei concessionari ci siano altri esemplari  di questa sportiva a due porte in attesa di compratori, così come è facile pensare che alcuni showroom potrebbero avere molti esemplari dell’ultimo model year all’interno dei depositi in attesa di rivenderli nel momento in cui il valore della vettura salirà.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter