Menu

Auto km 0 crolla l’offerta a settembre

Crolla il mercato delle auto km 0

Nel mese di settembre, come diretta conseguenza degli incentivi statali, le Case automobilistiche non hanno effettuate auto-immatricolazioni, e così  sul mercato sono notevolmente diminuite le auto km 0

Fiat Panda

Ciò è stato evidenziato da Salvatore Saladino, Country Manager di Dataforce Italia, che ha reso noto un dato e cioè la drastica flessione delle immatricolazioni con 804 auto targate in meno da parte dei costruttori e 7.485 da parte dei concessionari.

Le auto km 0 sono praticamente sparite!

Il decremento delle autoimmatricolazioni nel mese di settembre è stato del 35,63%, in totale, con una diminuzione di immatricolazioni dei concessionari del 35,27% e delle Case costruttrici del 39,37%.

Se si guardano i dati annuali i dati sono ancora più preoccupanti, perché sono venute meno  oltre 100 mila immatricolazioni.

L’auto  più ricercata fra le chilometri zero  è la Fiat Panda, sia nell’acquisto da parte dei privati, sia nelle vendite business, sia  tra  le compagnie di noleggio a breve termine.

Sono vetture usate, perché sul libretto di circolazione il nome dell’acquirente viene riportato come secondo proprietario; l ‘auto deve essere  accettata così come si presenta, con accessori che non sono stati scelti dall’acquirente.

All’atto dell’eventuale rivendita, il valore futuro inevitabilmente scende, perché influenzato dal numero dei proprietari.

Anche per i mezzi commerciali, le autoimmatricolazioni si sono quasi dimezzate.

Solo il cosiddetto canale “small business” composto da ditte individuali, artigiani e professioni sti, ha fatto registrare un più 16,01% così come i noleggi a lungo termine con il + 20,06%mentre i rent-a-car hanno fatto registrare un trend negativo con il – 10,41%.

Andamento in controtendenza, sempre in negativo,  per le autoimmatricolazioni dove le Case costruttrici hanno fatto segnare un – 79,73% ed i concessionari un – 16,46%.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter