Menu

Tesla Roadster un mostro full electric!

Tesla Roadster è stata presentata tre anni fa dall’eclettico Elon Musk.

Il Ceo della Tesla è uno di quelli senza peli sulla lingua, ma anche le dichiarazioni del suo braccio destro, non sono da meno!

Tesla Roadster

Franz von Holzhausen, capo del Design Tesla , conferma che siamo ormai ad un passo dal traguardo asserendo che “Il Roadster sta crescendo in modo molto incoraggiante. E ha bisogno di più tempo.  Sarà anche meglio  di quel che abbiamo fatto vedere. In ogni senso“.

E sì, perché Musk al momento della presentazione  del prototipo, affermò  che la vettura era stata progettata per essere l’auto elettrica più veloce di sempre con numeri da record: tre motori elettrici capaci di raggiungere una velocità di oltre 400 km/h , con una accelerazione da 0 a 100 km/h i 1,9 secondi ed una coppia massima mai raggiunta: 10 mila Nm con un pacco  batterie capace di assicurare una  autonomia di 1000 km .

La Tesla Roadster ha il tetto totalmente in vetro, leggero e rimovibile, che può essere tranquillamente  alloggiato nel bagagliao, e diventare così una vettura scoperta ed ospitare quattro passeggeri .

L’abitacolo sarà sportivissimo , con il volante stile F1 ed i sedili  che sembrano essere  arrivati direttamente dal set del film  Star Wars.

Dai pochi dati disponibili  si sa che l’auto sarà a trazione anteriore e che sarà messa sul mercato in due versioni: la versione base che, a regime sarà prodotta in 10.000 esemplari l’anno e che dovrebbe costare intorno ai 200 mila dollari con una richiesta di anticipo  di 50 mila dollari ed una versione “Founder Series” della quale non si conosce nessun dettaglio se non che sarà prodotta in soli 1000 esemplari e che avrà un costo di 250 mila dollari.

Se i numeri e le caratteristiche sono queste non c’è altro che accettare quanto dichiarato da Von Holzhausen: “È una macchina sorprendente, in giro non c’è niente di simile! Penso che possa dimostrare a che cosa può arrivare un veicolo elettrico“,

E le dichiarazioni prima di Musk e ora di Von Holzhausen sono  la  conferma  che quanto ammirato nel 2017 durante la presentazione sarà  non un  semplice prototipo, ma un modello omologato.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter