Menu

Kia ProCeed GT: la shooting brake ribelle!

Kia ProCeed GT

Originale, aerodinamica, sportiva, la Kia ProCeed GT rappresenta una comoda e versatile novità.

Punta sull’essere anticonformista, in ogni suo particolare c’è qualcosa di originale: Kia ProCeed GT sembra pronta a scattare anche da ferma! 

Ciò che la rende originale, soprattutto nella vista laterale è quel terzo montante, sinuoso con quel pizzico di estrosità caratterizzato da un elemento in alluminio.

Tratti non comuni che di fatto la rendono una proposta allettante per chi ama distinguersi, con gusto.

Look sportivo
Non è banale, anzi, riserva non poche sorprese, alla guida e da ferma.

Ti colpisce perché se il suo sguardo è “felino” con quella grossa mascherina a nido d’ape che in Kia definiscono “Tiger Noise”, nella vista laterale ammalia per la sua sinuosità. 

Bella come poche, perché riesce a mantenere un equilibrio perfetto tra eleganza e dinamicità. 

Per essere originali bisogna osare, così anche nella vista posteriore, la nuova Kia ProCeed GT si caratterizza per diverse soluzioni di chiara ispirazione “racing”.

E’ il caso del terzo stop, sembra quello presente sulle vetture da corsa, oppure il doppio terminale di scarico o quella sottile striscia rossa che lascia intendere che si è al cospetto di una GT Line.

Perché non è solo estetica, è davvero una GranTurismo!

Motore Euro 6d-Temp
Un T-GDI da 204 cavalli, un millesei turbo benzina da 265 Nm di coppia massima.

In gamma è presente anche un nuovo motore Kappa da 1,4 litri che sprigiona una potenza massima di 140 cavalli e 242 Nm.

Sul fronte Diesel viene offerto un quattro cilindri common rail da 136 cavalli. 

Potente quanto elastico e soprattutto capace di una sonorità coinvolgente, anche da fermo ne apprezzi quella voce rauca che in prossimità della soglia del limitatore diventa coinvolgente. 

Ottimo il cambio doppia frizione, un DCT 7 marce provvisto di paddles al volante, veloce nelle cambiate e con una logica di funzionamento che tiene conto di quanto forte si sta andando.

Con la Kia ProCeed GT il divertimento è assicurato, viste anche le sue elevate prestazioni.

Nel classico 0-100 km/h impiega 7,5 secondi per una velocità massima pari a 225 km/h ed un consumo medio dichiarato 16,1 km/litro a fronte di emissioni di CO2 di 142 grammi / chilometro. 

Tutta la gamma della Kia ProCeed vanta emissioni di CO2 al di sotto dei 155 grammi per chilometro ed è omologata nel rispetto della normativa antinquinamento Euro 6d-temp.

Dotazione completa
Interni misto pelle, navigatore satellitare da 8 pollici con supporto Apple CarPlay ed Android Auto, edili riscaldabili e regolabili elettricamente. 

Volante in pelle, pedaliera in alluminio e privacy glass completano questo allestimento. 

Tra gli optional presenti il tetto panoramico e cambio DCT 7 Marce (+1500€) 

L’ ADAS Pack ed ADAS PACK PLUS, differiscono per la presenza del cambio automatico e guida autonoma di secondo livello.

Rivelamento pedoni, ciclisti e blind spot assist sono di serie

Prova su strada
Lunga, acquattata, con quello sguardo che ti invita a provarla, con quella linea che ti farebbe pensare che possa accogliere comodamente cinque persone, ma che quando sei solo, ti invita a sfruttare tutta la cavalleria. 

Stabile, veloce, il motore ha potenza da vendere, i 204 cavalli del millesei T-GDI si sentono tutti, complice una coppia massima spalmata lungo un arco di giri ampio, che rende l’erogazione progressiva ed incisiva. 

La tenuta di strada è notevole, complice un assetto che privilegia la stabilità e degli pneumatici che supportano perfettamente il carattere sportivo della vettura. 

I cerchi da 18 pollici calzano pneumatici Michelin Pilot Sport 4 (225/40 ZR18) assicurano una notevole stabilità, complice anche un coricamento laterale contenuto ed un grip eccellente.

Difficile metterla in crisi, anzi, riesci ad essere veloce anche nei curvoni veloci dove non ti aspetteresti un rollio contenuto ed in frenata, un beccheggio quasi del tutto assente. 

Davvero convincente questa Kia ProCeed GT

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Photo Credit
Leopoldo De Fazio
redazione@reportmotori.it 

ReporTMotori TV

Newsletter