in ,

Il circus del Moto Gp arriva in Italia: ansia per Rossi

Tempo di lettura: 2 minuti

mugello,motogp,mugello motogpCresce l’attesa per il week end che porta al Gran Premio del Mugello della MotoGp. Dopo cinque gare disputate ed una classifica più corta che mai, il circuito italiano potrebbe dire molto e si attendono conferme dalla Yamaha, ma anche il ritorno della Honda, apparsa in difficoltà a Le Mans.

Dani Pedrosa feeling italiano
Uno dei più in palla sembra essere lo spagnolo Dani Pedrosa che al Mugello è salito otto volte sul podio in carriera. Pedrosa, attualmente, è secondo nel mondiale a diciassette punti dal giovanissimo Maverik Vinales, lanciato verso la vittoria del titolo secondo Sky Bet Italia, ed sei punti davanti a Valentino Rossi. Alla vigilia dell’impegno italiano, il pilota spagnolo ha voluto omaggiare Nicky Hayden, definendo il pilota americano un amico che porterà sempre nel cuore.

La voglia di riscatto di Marquez
L’altro spagnolo, Marc Marquez, quarto in classifica mondiale, ha voglia di vincere al Mugello per ribaltare la classifica. Marquez sul circuito toscano ha trionfato in 125 nel 2010, in Moto2 nel 2011 e in MotoGp nel 2014, e l’anno scorso è arrivato secondo, dietro a Lorenzo, al fotofinish. Per la gara italiana il pilota spagnolo pensa che la novità della gomma dura Michelin non dovrebbe essere un problema, ma resta l’incognita sulla durata in gara. Marquez ha intenzione di dare il massimo per dedicare la vittoria al compianto Nicky Hayden.

Mugello e l’incognita Valentino Rossi
Dopo l’incidente in motocross della scorsa settimana che lo ha costretto a trascorrere una notte in osservazione presso l’ospedale di Rimini, resta incerta la presenza di Valentino Rossi per il GP d’Italia al Mugello, anche se trapela un certo ottimismo. Il Dottore ha osservato un fine settimana di assoluto riposo. Sta molto meglio ed ha ricominciato con gli esercizi fisici di preparazione in vista del prossimo appuntamento del Mondiale. Il 38enne di Tavullia, però, accusa ancora dolori all’addome e al torace dopo la caduta in Motocross. Il fenomeno delle due ruote dovrà attendere il nullaosta da parte dei medici prima di tuffarsi appieno nella gara di casa. La decisione definitiva potrebbe arrivare prima delle prove libere di venerdì. Solo in sella alla sua Yamaha potrà comprendere se il dolore sarà sopportabile e se sarebbe in grado di disputare una gara da protagonista dinanzi al suo pubblico. Siamo sicuri, però, che il nove volte campione del mondo farà di tutto per esserci e per vincere nel Gran Premio del Mugello.

Le info sul Mugello
Il circuito del Mugello misura 5,2 km e conta 6 curve a sinistra e 9 a destra. Il rettilineo principale misura 1142 metri, uno dei più lunghi del circus. La velocità record registrata è di 354 Km/h, record appartenente ad Andrea Iannone nel 2016. Valentino Rossi ha vinto sette volte il gran premio del Mugello, salendo sul podio in totale 13 volte in carriera. Segue Jorge Lorenzo con cinque vittorie. Il record del circuito appartiene allo spagnolo Marc Marquez che nel 2013 fermò il cronometro sul 1’ 47.362. La miglior pole appartiene ad Andrea Iannone che nel 2015 partì dalla prima casella con il tempo di 1’ 46.489.

Scritto da admin

Yamaha XSR900 vince il premio Red Dot Award 2017

Mini Clubman John Cooper Works: trazione integrale e motore turbo!