Menu

Dani Pedrosa è il pilota più veloce delle prime libere del GP di Spagna

motogp,motogp jerez,jerez,dani pedrosaDani Pedrosa è il pilota più veloce delle prime libere del GP di Spagna, 1:51.648s il miglior tempo della FP1 che il pilota Repsol Honda mette a referto al quattordicesimo giro su asfalto bagnato.

La classe regina è la seconda ad uscire in pista nella mattinata a Jerez de la Frontera e la pista presenta alcune parti ancora umide. La prima sessione del venerdì è stata caratterizzata dalle precipitazioni e i piloti della MotoGP hanno scelto gomme da bagnato.

Dani Pedrosa continua a fare bene. Il pilota HRC, a podio nel passato GP Americano, ha il passo di riferimento e stacca il portacolori LCR Honda Cal Crutchlow di 0,002s. Dietro, un altro pilota dell’ala e specialista delle condizioni da bagnato: Jack Miller(EG 0,0 Marc VDS).

Marc Marquez, compagno di box di Pedrosa è quinto. Il numero 93 spinge da subito provando ad avere la meglio sul collega veterano ma alla fine Pedrosa sarà il migliore della FP1.

Se il campione del mondo in carica vuole mettere il suo nome in alto alla classifica tempi anche Jorge Lorenzo (Ducati Team), neo trentenne, prova a fare bene. La pista andalusa è tra le sue preferite, la curva 13 porta il suo nome e, nonostante la sua Desmosedici non sia moto ‘da questo tracciato’ e la pioggia batta a fasi alterne, chiude la FP1 al nono posto ma dopo aver dominato la classifica tempi nelle fasi iniziali.

Una Ducati competitiva a Jerez è la notizia della mattinata. Confermata dal quarto crono di Andrea Dovizioso, portacolori del Team. Ottavo tempo invece per Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing).

Le attese Yamaha non vanno più in là della sesta posizione; la migliore è la satellite di Jonas Folger (Monster Yamaha Tech 3) mentre le ufficiali Movistar sono una decima con Maverick Vinales e l’altra sedicesima con Valentino Rossi a 1,6s dal tempo di Pedrosa.

Per Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) solo il dodiecsimo tempo mentre Aleix Espargaro e Aprila Gresini entrano nella top 10 con il settimo crono.

Fonte MotoGP.com

ReporTMotori TV

Newsletter