in

Una bellissima gara per Chaz Davies in Qatar

Tempo di lettura: 2 minuti

Chaz Davies Un finale grandioso per il Ducati Superbike Team , una quarta e seconda posizione per Chaz Davies che gli vale un secondo posto nella classifica finale generale piloti .

Secondo posto campionato costruttori , secondo posto per Chaz Davies , meglio non poteva fare,  visto anche un Jonathan Rea vincente praticamente su ogni circuito , ma che fa ben sperare per la prossima stagione .

In gara 1 , iniziata alle ore 19:00 locali , Chaz Davies è partito subito a razzo sorpassando al decimo giro Leon Haslam e mantenendo la quarta posizione fino al traguardo , un risultato che già gli assicurava un vantaggio consistente nei confronti di Tom Sykes .

In gara 2 , Chaz Davies , partito dalla terza casella della griglia , ha superato le due Kawasaki del Team KRT ( Sykes e Rea ) per prendere il comando della gara fino alla fine . Le modifiche apportate alla sua Panigale R gli permettevano di lottare con un Leon Haslam scatenato , ma un piccolo errore di Chaz Davies , un lungo , ha permesso al pilota dell’Aprilia di superarlo e di vincere la gara.

Chaz Davies chiude la sua stagione 2015 nel Campionato Mondiale Superbile con 416 punti , 5 vittorie e 18 podi .

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team #7) – 4°, 2°
“Sono contentissimo; siamo venuti qui con l’obiettivo di chiudere secondi in classifica e ce l’abbiamo fatta. Nella prima gara ho faticato ma, dopo qualche modifica fatta prima di gara 2, le sospensioni della mia Panigale R erano migliorate ed ho potuto spingere di più nella seconda manche, anche se è stata una delle gare più difficili dell’anno. Mi dispiace solo per il fatto che ho fatto un piccolo errore nell’ultima curva, lasciando così la porta aperta ad Haslam che mi ha superato negli ultimi metri. Ma va bene, ci può stare. E’ stata una bella stagione, siamo sempre stati davanti lottando per il podio e tutti i ragazzi in Ducati hanno lavorato tanto per fornirci un pacchetto fantastico. Ottenere più di 400 punti nell’arco della stagione, nonostante qualche DNF, non è per niente male. Si può sempre migliorare comunque ed abbiamo per certo del lavoro da fare quest’inverno. Però sono fiducioso e carico e spero di cominciare così anche il 2016!”

Scritto da admin

Un finale fantastico per il Team Aprilia

Nuovi test per Michele Pirro con la GP15