Menu

Giulietta Sprint: un DNA sportivo

Alfa Romeo Giulietta Sprint Sessanta anni di storia, un lungo percorso che nasce agli albori di un marchio che incarna la passione per la sportività: nel 2014 l’Alfa Romeo Giulietta Sprint porta nel futuro la storia del passato!

Divertire, entusiasmare, rendere unica ogni grigia giornata, sedendosi sui comodi sedili in Alcantara, selezionando il DNA giusto e viaggiare a bordo della Giulietta Sprint: Alfa Romeo non rinnega le sue tradizioni anzi le amplifica.

Siamo a Balocco, nel centro prove sperimentale dell’Alfa Romeo, un vero e proprio luogo dove vengono a lungo testate le future vetture del gruppo FCA: la parata di Alfa Romeo storiche è di quelle che lasciano senza fiato, sul lungo vialone che porta agli studi dove si svolgerà la conferenza stampa, ogni angolo è colmo di storia, di leggenda, di vittoria.

Dal 1955 al 2015, dall’Alfa Romeo Giulietta Spider alla Giulietta Sprint dei giorni nostri, un unico filo che il marchio del biscione ripercorre negli anni, con un’unica voglia: quella di non rinnegare le origini, anzi, di rimarcarle e di servirle.

La nuova Alfa Romeo Giulietta Sprint diventa ancora più seducente, ancora più sportiva, è una media che anche per effetto del pacchetto estetico che la contraddistingue riesce ad assumente caratteri diversi: dall’elegante grigio antracite al “poderoso ” rosso competizione, un cambio d’abito che non muta la sua grinta, ma sicuramente l’impatto al primo colpo d’occhio.

Sei le motorizzazioni, dal millequattro turbo GPL da 120CV al duemila JTDM da 175Cv passando per un nuovo e prestazionale 1,4 litri MultiAir Turbo da 150CV!!

Esteticamente la Giulietta Sprint si caratterizza per una serie di ritocchi estetici che ne enfatizzano la sportività: le calotte degli specchi retrovisori nero, in contrasto con la carrozzeria, l’estrattore d’aria posteriore, il doppio tubo di scarico, di diametro maggiorato, le minigonne ed i cerchi a cinque fori ( a richiesta disponibili anche neri ).

Internamente entusiasma il rivestimento carbon look della plancia, i sedili con tanto di logo Alfa con rivestimento in Alcantara, i pedali sportivi ed il pomello della leva del cambio in alluminio.

Bella, italiana ma anche divertente.

Il nostro test drive lungo le strade che costeggiano la pista di Balocco ( Torino ) si è svolto in compagnia di una Giulietta Sprint 2.0 JTDM da 175cv equipaggiata con il cambio automatico Alfa TCT.

Il motore mostra una coppia straordinaria, è dolce nella sua progressione, quasi non si avverte che sotto il piede destro si hanno a disposizione così tanti cavalli, fluido nell’erogazione della potenza, i 380 Nm di coppia non hanno buchi, sono progressivi nella loro presenza.

Il cambio sequenziale si sposa alla perfezione con il carattere del 2 litri JTDM, sufficientemente preciso e rapido, asseconda perfettamente l’indole del propulsore: nella modalità Dynamic, diventa veloce nelle cambiate, ma mai irruento anzi .

La tenuta di strada della Giulietta Sprint merita di sicuro un 5 stelle: percorri le curve con la sensazione, e così è, di stare su di un binario, con tutte e quattro le ruote ben incollate all’asfalto, in qualsiasi modalità si sia, non c’è alcun accenno alla minima perdita di aderenza dei pneumatici, pazzesco, e pensare che le sospensioni sono sufficientemente morbide da assorbire con molta dolcezza le asperità del manto stradale ma precise e stabili alle alte velocità, di sicuro l’accoppiata McPherson ( anteriore ) e Multilink ( posteriore ) sembra una soluzione decisamente azzeccata!

Lo sterzo è diretto, giocando con il selettore “DNA” si passa dalla modalità normale a quella sportiva: in questo caso diventa più duro, ideale per una guida sportiva.

Interni finalmente all’altezza del marchio, sedili altamente contenitivi, durante la percorrenza di curve affrontate in velocità e di tornanti il corpo resta sempre ben saldo, volante dall’ottima impugnatura e una plancia ricca di informazioni con il nuovo sistema multimediale Uconnect che offre tantissime informazioni: dal navigatore satellitare alla modalità di guida selezionata, ai sistemi di intrattenimento.

Era ora che l’Alfa Romeo rispolverasse 60 anni di storia della Giulietta: benvenuta Giulietta Sprint !!!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter