in

Nel ricordo di Marco Simoncelli

Tempo di lettura: < 1 minuto

Marco SimoncelliTre anni, tre lunghissimi anni da quel giorno, da quell’atomo in cui il mondo ha chiuso gli occhi per la scomparsa di Marco Simoncelli.

Era un Campione, era un lottatore, era un pilota che non gettava mai la spugna perché aveva voglia di vincere, di salire sul gradino più alto del podio, di sorridere alla vita: Marco Simoncelli non coronerà mai il suo sogno di vincere il Campionato della MotoGP, ma per molti di noi, resterà per sempre un grande Campione.

Ricordo della sua bagarre con Dani Pedrosa, di quello scontro che al pilota spagnolo gli costò una frattura, di come i media assalirono Marco Simoncelli, ma lui, con il coltello tra i denti, non mollava, affermava che il motociclismo era uno sport da maschi e gli scontri inesorabilmente c’erano.

I media in quel periodo erano “contro di lui” ma Marco Simoncelli saliva in moto e lasciava dietro ogni polemica, ogni inutile polemica!

Quella sua folta chioma, quel modo di sorridere e guidare la sua Honda, lui era un talento, un Uomo che è morto con il sorriso.

Noi ti ricordiamo così caro Sic, con le tue braccia spalancate verso il cielo, come il più veloce degli angeli, che anche al di sopra delle nuvole percorre stupende pieghe, con il sorriso……

 

Scritto da admin

Mercedes-Benz Classic Center

40 anni di Golf