Menu

Lamborghini Asterion LPI 910-4

Lamborghini Asterion LPI 910-4Ridefinire secondo le attuali tecnologie disponibili nuovi parametri: la casa automobilistica del toro, scatenato, in occasione del Salone Mondiale dell’Automobile di Parigi, presenta la Asterion LPI 910-4.

Mai prima d’ora una Lamborghini aveva osato tanto eppure proporre una vettura inusuale, con un design che esce fuori dai “soliti ” schemi delle supercar e oltretutto farla debuttare con la tecnologia ibrida plug-in non è cosa da tutti ma è alla portata della nuova Asterion LPI 910-4.

Si tratta di una sportiva che, così come si evince dalla sua identificazione, vanta una potenza complessiva di ben 910CV!!!

Asterion è il suo nome, 910 la potenza massima erogata da ben 3 propulsori elettrici ed uno endotermico, 4 è la trazione, integrale o anteriore: ecco svelato il perché di una sigla identificativa così particolare.

Tre motori elettrici della potenza complessiva di ben 300CV che si uniscono alla prepotenza del motore endotermico, un V10 montato in posizione longitudinale centrale, da 5,2 litri forte di una potenza di 610 CV e di una coppia complessiva di 560 Nm, valori questi che permettono alla Asterion LPI 910-4 di raggiungere una velocità massima di 320 km/h e di accelerare da 0-100 km/h in soli 3 secondi netti!

Se le prestazioni assolute sono da riferimento per una vettura Ibrida plug-in altrettanto di rilievo è l’autonomia dell’Asterion nella sola modalità elettrica: ben 50 km/h ed una velocità massima di 125 km/h !!

L’obiettivo era quello di abbassare consumi ed inquinamento: la Asterion LPI 910-4, il consumo di carburante è di soli 4,12 l/100 km nel ciclo combinato (NDEC) mentre per la riduzione delle emissioni di CO2, è raggiunto brillantemente con un valore certificato di 98 g/km.

Sulla Asterion LPI 910-4 si è lavorato anche molto sulla distribuzione dei pesi e sulla leggerezza della vettura: la scocca è in fibra di carbonio e le potenti batterie al litio sono collocate lungo il tunnel centrale, posizione dove di solito trova spazio l’albero di trasmissione, una soluzione questa che permette anche di proteggere la preziosa riserva di energia in caso di impatto laterale.

ReporTMotori TV

Newsletter