in

Non-Hit Car & Truck

Tempo di lettura: 2 minuti

Non-Hit Car & TruckNon-Hit Car & Truck è un progetto ambizioso che vuole assicurare la massima incolumità ai passeggeri delle nuove Volvo entro il 2020, un grandissimo passo in avanti che la casa automobilistica sta compiendo nel campo della sicurezza attiva.

Evitare un ostacolo schivandolo, calcolando le giuste traiettorie e facendo si che i passeggeri delle nuove Volvo restino illesi, questo in sintesi il complesso progetto denominato Non-Hit Car & Truck.

Finanziato con 80 milioni di SEK ( Corone Svedesi ), il progetto avviato dalla Volvo Cars ed altri gruppi partner nel 2010, a settembre, si concluderà nel 2014 e vedrà il completamento di un complesso sistema tecnologico che ha come obiettivo la riduzione del rischio d’incidente sia per le nuove autovetture sia per i veicoli commerciali.

“Volvo Cars è decisamente in prima linea quando si tratta di promuovere attività di ricerca e sviluppo per la sicurezza attiva, e con il progetto Non-Hit Car & Truck abbiamo fatto un importante passo avanti verso la realizzazione del nostro obiettivo ultimo, ovvero l’azzeramento del numero di vittime o di feriti gravi a seguito di incidente in una nuova Volvo entro il 2020. La tecnologia è anche fondamentale per lo sviluppo delle automobili con guida autonoma, che saranno in grado di sterzare e frenare automaticamente per evitare la collisione con qualunque ostacolo, in qualsiasi situazione. Il nostro obiettivo primario è quello di concentrarci sull’impedire il verificarsi di diverse tipologie di scenari d’incidente. In futuro continueremo anche a lavorare per la realizzazione di automobili in grado di adattarsi al comportamento specifico di ciascun automobilista,” spiega Anders Almevad, Responsabile del Progetto ‘Non-Hit Car’ presso Volvo Cars.

Scritto da admin

Frattura per Valentino Rossi

CarPlay