Menu

Lamborghini Gallardo: fine produzione

Lamborghini Gallardo: fine produzioneLamborghini Gallardo lascia la linea di produzione, un giorno che rappresenta la “fine” di un modello che ha rappresentato un decennio di storia italiana.

Prodotta in oltre 14 mila unità la Lamborghini Gallardo si è sempre contraddistinta per le sue incredibili performance velocistiche, un DNA purosangue come quelle di tutte le vetture dell’azienda di Sant’Agata Bolognese.

L’ultima Lamborghini Gallardo prodotta è stata la numero 14.022, una LP 570-4 Spyder Performante nel colore Rosso Mars, vettura destinata ad un collezionista.

Ma Lamborghini Gallardo è anche storia, è anche passione: nei suoi primi 40 anni, l’azienda automobilistica bolognese ha prodotto una media di circa 250 supersportive l’anno, numero che è salito enormemente con la baby Lambo, assestandosi intorno alle 2.000 unità annue.

Cifre record per un atelier come quello della Lamborghini che testimonia l’enorme interesse verso la Gallardo ma che rappresenta anche un passo in avanti per una Azienda legata ancora alla bellissima manualità dei propri meccanici, una produzione che è cresciuta tantissimo senza però intaccare l’immagine esclusiva che portano sul loro seducente cofano motore il marchio del Toro.

La carriera della Lamborghini Gallardo è iniziata nel 2003 in occasione del salone di Ginevra, fu in quel teatro che la piccola Lambo si svelò al grande pubblico conservando la tradizione del marchio che dona alle sue vetture un nome ripreso dal mondo delle corride.

La razza Gallardo era allevata nel 18° secolo ed erano dei Tori famosi per il loro coraggio e per la loro audacia.

Velocissima dunque, performante, seducente e prodotta in una serie di modelli che l’hanno da sempre vista come regina delle prestazioni: ad Hockenheim così come sulle piste di Balocco e Vairano, la Lamborghini Gallardo ha fatto registrare risultati cronometrici da record.

Attendiamo ora che la Lamborghini ci stupisca ancora con un nuovo modello che siamo sicuri segnerà di nuovo la storia dell’Azienda di Sant’Agata Bolognese.

 

ReporTMotori TV

Newsletter