in

Montecarlo Automobile Rascasse

Tempo di lettura: 2 minuti

Montecarlo Automobile RascasseIn concomitanza con la sessantacinquesima edizione del Salone dell’Auto di Francoforte (IAA), Montecarlo Automobile, prima casa automobilistica del Principato di Monaco, annuncia la consegna in Germania, del primo esemplare della supercar ecologica Montecarlo Automobile Rascasse, presentata solo pochi mesi fa alla fiera internazionale Autopromotec di Bologna.

La coupé/spyder con tettuccio removibile è stata acquistata da un appassionato collezionista tedesco che ora potrà liberare su strada i 500 CV sprigionati dal motore di derivazione Rolls-Royce Silver Seraph V12 5500 cc. La particolarità della eco-supercar è rappresentata dal sistema di alimentazione bifuel, benzina/GPL con arricchimento a idrogeno, che permette di ridurre l’emissione di CO2. La soluzione tecnica è studiata in collaborazione con la BRC di Mariano Costamagna, azienda leader nella realizzazione di sistemi di propulsione con carburanti alternativi.

In produzione limitata (15 esemplari in tre anni), la Rascasse ha un prezzo di circa 500 mila euro, con la possibilità di ampie personalizzazioni da parte del compratore. La Casa monegasca proseguirà ora la realizzazione di altre vetture sulla base delle richieste dei clienti. E’ già in fase di realizzazione una versione ibrida con trazione integrale 4WD.

La Rascasse riassume nei contenuti il concetto di libertà e di mare. E’ un tender di lusso, quasi un motoscafo da strada, con interni realizzati da maestri d’ascia, finiture da yacht, legno ecowood trattato, pelle e cromature. Che si fondono armoniosamente con soluzioni hi-tech all’avanguardia per la meccanica, racchiuse in una linea aerodinamica aggressiva e accattivante, nella tonalità blu Costa Azzurra.

A seguire i progetti, come sempre, è il fondatore, Fulvio Maria Ballabio, ingegnere e pilota, con un curriculum sportivo che comprende tutte le più importanti categorie internazionali, dalle vetture Formula ai Prototipi Endurance, oltre che nell’Off-shore nautico.

Montecarlo Automobile, che quest’anno taglia il traguardo dei 30 anni di attività, celebra il proprio anniversario con un premio, ritirato il 5 settembre scorso alla 31° edizione di Confartigianato Motori a Monza, in occasione del GranPremio d’Italia di Formula 1. Si tratta del Premio Tecnologia e Ambiente, speciale riconoscimento conferito al costruttore che adotta accorgimenti innovativi che permettono la riduzione dei consumi, nel rispetto e nella tutela dell’ambiente.

In occasione dell’evento, alla presenza dello stesso Ballabio, ugualmente premiato con un riconoscimento alla carriera, è stata esposta la gamma completa della Montecarlo Automobile. Partendo dal modello Centenaire (prima GT con scocca in carbonio), passando per l’Ala 50, la BRC W12 Competizione e l’inedita Carlo Chiti a metano, che riprende l’esperienza della Quadrifuel Alfa Romeo.

Scritto da admin

Nuova Mazda3

Jaguar InControl