in

Nuova Volkswagen Golf Variant

Tempo di lettura: 3 minuti

Nuova Volkswagen Golf VariantLa Volkswagen presenta la nuova Golf Variant in anteprima mondiale al Salone di Ginevra. Con questo modello la Casa automobilistica tedesca amplia la gamma della bestseller del segmento C, aggiungendo all’attuale generazione una familiare straordinariamente versatile. Come già per la Golf due volumi “classica”, anche il peso della Variant è stato sensibilmente ridotto: ben 105 kg in meno. Per la prima volta nella storia della Golf Variant, la Volkswagen offre anche questo modello (gamma di potenza da 85 a 150 CV) in versione TDI BlueMotion estremamente attenta ai consumi. Con 110 CV di potenza, cambio manuale a 6 rapporti, consumo nel ciclo combinato di 3,3 l/100 km (a fronte di 87 g/km di CO2), è la station wagon Volkswagen più parca nei consumi di sempre. Al Salone svizzero debutta anche la versione a trazione integrale della Golf Variant, la 4Motion con motore TDI 105 o 150 CV.

La Volkswagen ha inoltre in preparazione anche la Golf Variant TGI BlueMotion con motorizzazione a gas metano (CNG).

Dotazioni uniche della Golf Variant TDI BlueMotion

Mentre la Golf Variant sarà disponibile nelle canoniche tre linee di allestimento (Trendline, Comfortline e Highline), la nuova Golf Variant TDI BlueMotion viene proposta unicamente in versione Trendline e Comfortline. Sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista tecnico si differenzierà rispetto agli altri modelli della gamma. Il modello più parco nei consumi della gamma, che nel ciclo combinato fa registrare consumi di 3,3 l/100 km, è riconoscibile nella parte anteriore dalla calandra del radiatore parzialmente chiusa. Nella parte posteriore la Golf Variant TDI BlueMotion è caratterizzata dai deflettori situati sui lati del lunotto. Il modello campione di efficienza vanta inoltre rivestimenti sottoscocca e passaruota perfezionati sotto il profilo aerodinamico, altezza dal suolo ridotta di 15 mm e pneumatici con resistenza al rotolamento ottimizzata. Su frontale, posteriore e fiancate per questa versione sono inoltre caratteristiche le scritte TDI BlueMotion sulla carrozzeria verniciata a richiesta nell’esclusiva colorazione Clearwater Blue Metallic.

Sistema start/stop e frenata anti collisione multipla di serie

Come tutte le nuove Golf, anche la Variant è dotata di serie di start/stop e sistema di recupero dell’energia. Inoltre è la prima familiare della sua categoria a disporre della nuova frenata anti collisione multipla che, in caso di incidente, effettua un ulteriore intervento frenante sulla vettura in modo da ridurre ulteriormente l’energia cinetica ancora presente.

Sette motorizzazioni sovralimentate a iniezione diretta

Analogamente a quanto accade per la Golf due volumi, anche per la nuova Golf Variant sono previste motorizzazioni di ultima generazione. Come già accennato inizialmente, tutte le sette versioni sono dotate di sistema start/stop (riduzione dei consumi fino al 4%) e di recupero dell’energia (riduzione delle emissioni di CO2 del 3% circa). A seconda delle diverse motorizzazioni la nuova Golf Variant dispone di cambio a 5 o a 6 rapporti. La maggior parte delle motorizzazioni TSI e TDI può inoltre essere richiesta in abbinamento al cambio automatico DSG.

I motori benzina (TSI della serie EA211) erogano rispettivamente 85, 105, 122 e 140 CV di potenza garantendo sempre la massima efficienza. Nel caso per esempio dell’agile motore 1.2 TSI BlueMotion Technology 105 CV la nuova Golf Variant consuma solo 5,1 l/100 km (5,0 l/100 km con cambio DSG), pur raggiungendo una velocità di 193 km/h.

Estremamente efficienti sono naturalmente anche le nuove motorizzazioni Diesel high-tech (TDI della serie EA288) della Golf Variant (105, 110 e 150 CV di potenza). L’economicità dei consumi, con 3,3 l/100 km, in questo caso è garantita non solo dalla versione TDI BlueMotion 110 CV. Anche la motorizzazione TDI 150 CV, con 320 Nm di coppia e un consumo nel ciclo combinato di 4,2 l/100 km, si avvicina allo straordinario traguardo dei 4 litri.

Scritto da admin

Porsche 911 GT3

Porsche 911 GT3

Nikon Coolpix P330

Nikon Coolpix P330