in

Il Team Pramac punta ad Assen

Tempo di lettura: 2 minuti

Solo pochi giorni di riposo, dopo la difficile gara di Silverstone e, per il Team Pramac, continua l’avventura questa settimana, con un viaggio attraverso il Mare del Nord e con destinazione l’’Olanda, per affrontare la sfida del TT Assen Grand Prix. Il Green Energy Team arriva ad Assen per prepararsi al settimo round del Campionato del Mondo MotoGP 2012 che, come tradizione vuole, si corre sempre l’ultimo sabato del mese di Giugno. E, anche il “sole rider” del Team Pramac, dopo la deludente gara in terra inglese, fa rotta verso i Paesi Bassi ansioso di scendere in pista.
Ricordi bellissimi invadono la memoria del pilota spagnolo quando torna ad Assen, il tracciato che ha regalato ad Hector il primo podio iridato nel 2003, in sella ad un Aprilia 125cc.
Conosciuta come “ l’Università delle due ruote” tra gli appassionati di motociclismo per il suo status e il suo passato fatto di gare indimenticabili, sulla pista olandese si corre l’unico appuntamento che fa parte del calendario del Campionato del Mondo MotoGP fin dalla sua inaugurazione, nel 1949.
Nato come circuito cittadino, il disegno del TT Assen ha subìto numerosi cambiamenti nel corso degli anni, evolvendosi in una delle piste più tecniche del mondo, con i suoi repentini cambi di direzione e varianti velocissime tra le colline olandesi.

Hector Barberà –- Pilota Pramac Racing Team –
“La cosa positiva di questa intensa parte di calendario, in cui le gare sono tutte molto vicine, è che non perdi il ritmo e se le cose non vanno bene una domenica, puoi rifarti subito, la settimana successiva.
Direi che questa è esattamente la mia situazione, vista la gara opaca in Inghilterra di qualche giorno fa. Ho voglia di riscattarmi e questa è una pista che mi è sempre piaciuta molto e in cui posso essere veloce con la mia Ducati.
Assen, come Silverstone, è un tracciato ricco di curve veloci, che si adattano bene al mio stile di guida. Abbiamo avuto un buon feeling, a Silverstone durante le prove, quindi io e il mio team, lavoreremo per ricreare anche qui le stesse condizioni.”

Francesco Guidotti – Pramac Racing Team Manager – 
“Sarà una trasferta molto difficile in quella che è “ l’Università della moto”, resa insidiosa anche dalle previsioni meteo molto incerte. Ma ce la metteremo tutta per competere con i nostri avversari, sempre più agguerriti”.

Scritto da admin

Nuova Lotus Exige S 3.5 V6

Nuova Mercedes GLK