Menu

America’s Cup Napoli: un testa a testa avvincente nel primo giorno di gara

Si parte con un testa a testa nella prima giornata di regate delle World Series America’s Cup di Napoli. James (“Jimmy” per i napoletani) Spithill, al timone di Oracle 4, vince la prima  prova e chiude terzo nella seconda, ma gli avversari neozelandesi di Emirates, con Dean Barker al timone, ottengono gli stessi risultati, invertiti, e chiudono a pari punti: 18. Il vento ha costretto gli organizzatori a ridurre il calendario odierno cancellando la terza prova in programma, ma questo non ha impedito all’idolo dei partenopei, Jimmy Spithill, di concludere la giornata di prove al vertice della classifica.
Al terzo posto team Korea (16), quarto Energy Team (16), mentre Luna Rossa, con entrambi gli equipaggi: Swordfish e Piranha chiudono al 5° posto con dieci punti. Domani al via le prove di match race. Il pubblico, circa 10mila persone tra via Caracciolo e altri punti strategici della città (Posillipo e via Orazio), ha seguito con entusiasmo le regate, nonostante il maltempo. Proprio a causa delle condizioni meteo  i team non hanno potuto imbarcare il “sesto uomo” ovvero  gli ospiti d’onore, che ha seguito sul gommone ufficiale le regate. L’ospite di Oracle era l’ambasciatore americano David Thorne, appassionato e velista, come ha raccontato ai giornalisti al termine delle regate. In molti invece hanno seguito, all’interno del Public Event Village, l’intera giornata di regate grazie alla cronaca di Radio Kiss Kiss Network affidata al giornalista ed esperto di vela, Felice Biasco, che da anni si occupa di nautica e di sport del mare. Dai microfoni dell’emittente prima Dario Cassini e poi Francesco Facchinetti, hanno incitato i team in acqua catalizzando l’attenzione del pubblico presente che ha seguito anche le dirette di Classnews.
Chi invece ha vissuto dal vivo le due regate di flotta odierne, sono stati i bambini delle associazioni Casa dei Cristallini, Sotto o Ponte e l’Altra Casa del rione Sanità di Napoli. Ben 50 di loro, accompagnati dal parroco Don Antonio Loffredo, sono infatti stati ospitati a bordo delle imbarcazioni ufficiali dell’organizzazione grazie all’intervento della EP Spa società Campana Leader nella ristorazione partner della Camera di Commercio nello stand dell’enogastronomia in Villa Comunale.
Resta intenso il programma del  Public Event Village che ogni mattina vede protagonisti i team, dalle 11.30 alle 12.15 che rilasciano gli autografi sui cappellini dei consorzi in gara prima dell’America’s Cup Show, uno spettacolo in cui il conduttore Tom Ehman, interagisce col pubblico con un megaschermo sul quale vengono proiettate immagini delle regate. Ogni giorno 20 persone riceveranno in premio anche l’opportunità di visitare l’area tecnica dell’America’s Cup e di portare con sé un amico.
In serata spazio allo Show Cooking (ore 19.00) con la quinta degustazione, riproponendo di un piatto dedicato al team Korea: “Lasagnette di verdure con provolone del monaco, mentre in serata, per lo spettacolo, si esibiranno  i Virtuosi di San Martino”. Si intensificano le azioni sociali all’interno del villaggio pubblico.
Giovedì 12 alle ore 16.30, nello stand istituzionale del Comune di Napoli, ci sarà la comunicazione dell’adesione, da parte del sindaco di Napoli e dell’Amministrazione comunale, alla Carta di Toronto, varata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come strumento di promozione per uno stile di vita attivo e sostenibile per tutti. Gli assessori allo Sport, all’Ambiente, alla Mobilità e alla Scuola, rispettivamente Giuseppina Tommasielli, Tommaso Sodano, Anna Donati e Annamaria Palmieri, ne condividono le finalità sottolineando che l’attività fisica rappresenta un forte investimento per migliorare la qualità della vita, il livello di benessere e salute pubblica ed individuale, inoltre a favorire la crescita dell’ economia e dello sviluppo sostenibili.

ReporTMotori TV

Newsletter