in

Un inizio positivo per il Team Pramac

Tempo di lettura: 2 minuti

Il primo giorno di test a Sepang in Malesia, si è concluso positivamente per il Team Pramac. Dopo il breve test fatto con il Team Sviluppo di Ducati a Jerez de la Frontera nei giorni scorsi, Hector Barberà è più che mai pronto all’azione.  Sebbene le condizioni della pista non siano state ideali soprattutto nella prima parte della giornata, a causa dei residui lasciati sull’asfalto da una gara automobilistica che si è svolta nel week end a Sepang, la squadra ha iniziato il suo lavoro da dove lo aveva lasciato ad inizio febbraio. Nonostante l’asfalto sporco, Hector Barberà ha sfruttato l’occasione di lavorare sulla moto in condizioni non ideali, sfruttando al massimo sia gli pneumatici che l’elettronica della moto, facendo piccole regolazioni per verificare i comportamenti della D16. Nel pomeriggio, con la pista che andava pulendosi e dopo l’acquazzone delle 14.00 che ha costretto tutti ai box, il Team insieme ad Hector Barberà, hanno costantemente migliorato i tempi sul giro, facendo segnare alla fine 2.03.612, nono crono di giornata.

Hector Barberà – Pilota Pramac Racing Team
Sicuramente abbiamo buttato via più di mezza giornata per le condizioni in cui era la pista. Comunque siamo sereni di aver sfruttato bene il tempo che abbiamo avuto a disposizione. Abbiamo lavorato a piccoli passi, cercando di risolvere i nostri problemi come se fossimo impegnati a mettere a posto la moto per la gara, in condizioni difficili. L’esperimento ha funzionato bene e c’ è servito per capire molte cose della mia Ducati.”

Scritto da admin

Bautista lavora sull’assetto della sua Honda RC213V

La prima giornata di test a Sepang condizionata dalla pioggia