in

La SBK va di scena ad Imola

Tempo di lettura: 2 minuti

20110921-111059.jpg

Imola (BO), mercoledì 21 settembre 2011 – Grande attesa per l’undicesima prova del Campionato Mondiale Superbike 2011 in programma domenica prossima all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, uno dei circuiti più ricchi di fascino e di atmosfera della storia del motociclismo. Carlos Checa (Althea Racing Ducati) si presenterà al via delle prove ufficiali, che inizieranno venerdì prossimo 23 settembre, con i favori del pronostico, forte delle undici vittorie conquistate sinora e della doppietta realizzata lo scorso anno nel giorno della conquista del titolo iridato da parte di Max Biaggi. Lo spagnolo – che vanta 74 punti di vantaggio nella classifica mondiale su Marco Melandri – cercherà di raccogliere il maggior numero possibile di punti, su un circuito a lui favorevole.
Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) farà il possibile per non far chiudere il discorso campionato a Checa. Per il ravennate c’è l’incognita di un circuito dove ha corso l’ultima volta nel 1999 con la 125 GP (vincendo), ma la sua esperienza potrebbe compensare gli anni di assenza da Imola e portare il pilota della Yamaha a lottare per la vittoria.
Incertezza per la presenza di Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) al quale oggi verrà tolto il tutore al piede infortunatosi al Nurburgring. Il Campione del Mondo in carica sembra fortemente intenzionato a correre nel round italiano, ma l’ultima parola spetterà ai medici che lo tengono in cura.
Avrebbe voglia di ripetere il weekend di due anni fa Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare), quando vinse in gara due e salì sul podio in gara uno. Il romano ha vinto ad Imola anche con la Superstock 1000 nel 2003.
Imola è anche lo scenario in cui dovrebbe debuttare il dispositivo “ride by wire” sulla CBR 1000 RR di Jonathan Rea (Castrol Honda) e questa novità dovrebbe essere una leva ulteriore per il potenziale del britannico, nonostante ad Imola non abbia particolarmente brillato in passato.
Stesso discorso per Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsports) che, pur essendo andato a punti in cinque delle sei gare da lui corse ad Imola, lo scorso anno non ha fatto meglio del quinto posto – in gara 1 e poi costretto al ritiro in gara 2, e a consegnare il titolo a Biaggi con due round di anticipo sulla fine del Campionato. Solo il giro più veloce realizzato in gara 1 potrebbe fare pensare ad una sorpresa.
Punta ad un buon risultato anche Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) che nel 2010 ha vinto la gara di Superstock 1000, sempre con BMW. Oltre a Roberto Rolfo (Team Pedercini Kawasaki), anche altri italiani sono attesi alla partenza, come wild card: Federico Sandi (Althea Racing Ducati), Matteo Baiocco e Alessandro Polita (Barni Racing Team Ducati).

Classifica Piloti (dopo 10 di 13 round): 1. Checa 376; 2. Melandri 302; 3. Biaggi 281; 4. Laverty 232; 5. Haslam 176; 6. Camier 154; 7: Fabrizio 141; 8. Guintoli 139; etc. Classifica Costruttori: 1. Ducati 400; 2. Yamaha 351; 3. Aprilia 336; 4. BMW 214; 5. Kawasaki 171; 6. Suzuki 158; 7. Honda. 132.

Scritto da admin

Nella Superstars largo ai giovani

Guanti Knox Zero