in

Nuova Toyota Yaris

Il lancio della terza generazione di Yaris scrive un nuovo capitolo della storia di questo modello, costellata da numerosi successi. A livello europeo, nell’ultimo decennio Yaris ha conquistato una quota nel suo segmento superiore al 5%, diventando il modello determinante per l’incremento delle vendite Toyota in Europa, ed un punto di riferimento. La nuova Yaris si inserirà nel cuore del segmento B, che con una quota pari al 26% del mercato totale equivale a circa 4 milioni di vendite l’anno, diventando il segmento più importante in Europa. Attualmente questo segmento è dominato dai veicoli benzina, che rappresentano più dei due terzi della mix. Negli ultimi anni nel segmento B si è verificata una graduale frammentazione, dovuta soprattutto all’introduzione di nuove tipologie di modelli come SUV e Monovolumi compatti. Tuttavia, rappresentando il 50% delle vendite totali, la berlina resta la tipologia più importante e più venduta del segmento.
Il continuo aumento dei costi del carburante e delle tasse sui livelli di CO2 sta portando i clienti al ridimensionamento dei propri veicoli, e diventa quindi probabile che il livello di vendite nel segmento B sia destinato a mantenere i ritmi attuali, se non a crescere.
La seconda generazione di Yaris ha ricevuto molti riconoscimenti per la sua spaziosità interna, per la sua resistenza, la versatilità, l’efficienza dei motori e la comodità d’utilizzo nei contesti urbani. La nuova Yaris consoliderà tutti questi punti di forza offrendo allo stesso tempo un design ancora più dinamico, un ulteriore sviluppo in termini di qualità, una nuova e più accessibile connettività multimediale, motori ancora più efficienti, trasmissioni innovative
e tutta l’agilità per la guida cittadina.
La qualità resta una delle caratteristiche chiave di Yaris. Grazie all’ulteriore miglioramento della fase costruttiva, recentemente elogiato dal rapporto affidabilità tedesco TüV 2011, e alla collaborazione sempre più stretta tra Toyota Motor Manufacturing France e i suoi fornitori, anche nelle primissime fasi produttive, ogni singola componente sarà di fondamentale importanza nel suo contributo alla qualità generale del veicolo.
Posizionata nel cuore del segmento B, la nuova Yaris garantisce grande comfort, rispondendo efficacemente sia alle necessità dei clienti più moderni che a quelle di utenti convenzionali alla ricerca di qualità, praticità e affidabilità.

La lunghezza totale del veicolo, con l’incremento di 10 cm, è pari a soli 3,885 mm. Nel segmento B, caratterizzato da una lunghezza media dei veicoli di circa 4 metri, la nuova Yaris resta uno dei modelli più compatti, un fattore dimostrato anche dal diametro di sterzata di soli 4,7* metri, che la rende particolarmente agile nei contesti urbani.
La larghezza della nuova Yaris resta invariata, e cioè di 1.695 mm, mentre l’altezza è stata ridotta di 20 mm, per un totale di 1.510 mm, consentendo l’abbassamento del baricentro che conferisce un aspetto più sportivo. All’interno di queste straordinarie proporzioni, il passo è stato esteso di 5 cm, con gli sbalzi anteriori e posteriori e gli ampi archi ruota capaci di esprimere tutta la stabilità, l’agilità e il dinamismo di questo veicolo.
Il design anteriore consente di identificare immediatamente la nuova Yaris come il primo veicolo appartenente alla nuova generazione della famiglia Toyota. L’elemento principale di questo nuovo styling risiede nelle nuove proporzioni della griglia superiore e di quella inferiore, che mettono in evidenza la maggiore ampiezza della seconda.
L’obiettivo per gli interni della nuova Yaris era di riuscire a creare un abitacolo simmetrico disegnato a misura dell’automobilista. Gli spazi destinati al guidatore e al passeggero anteriore sono divisi in maniera tale da enfatizzare la loro ergonomia.
Il cruscotto, con le pronunciate linee orizzontali capaci di creare una sensazione di larghezza, è dominato da una morbida sezione molto scolpita che scorre delicatamente dalla zona di guida verso il rivestimento del pannello superiore della portiera, con relativo abbinamento cromatico, aumentando la percezione della spaziosità interna.

A seconda dell’allestimento, il colore del cruscotto e del rivestimento delle portiere richiama quello degli inserti dei sedili, sottolineando così l’elevata qualità degli interni. La percezione della qualità viene ulteriormente arricchita grazie alla straordinaria sensazione tattile dei numerosi dettagli presenti a bordo. La strumentazione a disposizione del guidatore, il Touch Screen multimediale e le bocchette di ventilazione sono rifinite con eleganti cromature.
A differenza delle precedenti generazioni, il pannello strumenti è stato posizionato in corrispondenza della parte centrale dello sterzo, con controlli e strumentazione completamente dedicati al guidatore, tutti altamente visibili ed accessibili. La nuova consolle centrale, estremamente leggibile grazie all’illuminazione con combinazione cromatica rosso ed ambra, presenta un tachimetro centrale di grosso diametro.
Continuando la straordinaria combinazione di motori della gamma precedente, la nuova Yaris sarà disponibile con la scelta di tre motorizzazioni differenti: motori benzina 1.0 e 1.33 VVT-i e turbodiesel 1.4 D-4D.
I tre motori presentano tutti l’applicazione della tecnologia Toyota Optimal Drive, per l’utilizzo di misure ingegneristiche atte alla massimizzazione delle prestazioni e del piacere di guida, e alla riduzione dei consumi e delle emissioni.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Summer Check

Simoncelli primo nelle libere tedesche