Menu

Cura aerodinamica per la nuova Opel Corsa

nuova Opel Corsa

Come ha fatto in tutte le altre vetture sviluppate di recente, Opel ha ottimizzato l’aerodinamica di Corsa presso il Research Institute of Automotive Engineering and Vehicle Engines nella galleria del vento dell’Università di Stoccarda.

Il risultato è un coefficiente di resistenza aerodinamica pari a solo 0,29 – un valore eccellente per una vettura di queste dimensioni – e, rispetto al modello precedente, un’ulteriore riduzione dell’area anteriore che ora è pari a soli 2,13 m2, che rende la nuova Corsa una delle vetture più aerodinamiche del segmento.

La nuova generazione di questo modello di grandissimo successo rispetta già le future norme sulle emissioni Euro 6d.

A causa delle sfide poste dalla riduzione delle emissioni di CO2, la perfezione aerodinamica diventa sempre più importante nel settore automotive e anche per i clienti.

Un basso coefficiente di resistenza aerodinamica significa aver bisogno di una quantità di energia minore per far muovere la vettura, il che conduce a sua volta a una riduzione dei consumi di carburante e a un livello inferiore di emissioni.

Per esempio, un taglio del dieci per cento del coefficiente di resistenza aerodinamica porta a una riduzione dei consumi di carburante di circa il due per cento secondo il Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC), riduzione che può arrivare fino al cinque per cento quando si guida a 130 km/h.

Gli ingegneri di Opel hanno raggiunto questo eccellente coefficiente di resistenza aerodinamica di 0.29 studiando con grande attenzione ogni dettaglio che può servire amigliorare l’aerodinamica di nuova Corsa.

Per esempio, il sottoscocca dal vano motore all’asse posteriore è rivestito con pannelli piatti che migliorano il flusso dell’aria in quella zona.

La nuova Corsa monta inoltre uno spoiler sullo spigolo posteriore del tetto che migliora ilflusso dell’aria e riduce la turbolenza che provoca resistenza aerodinamica.

Lo spoiler taglia inoltre la portanza sull’asse posteriore, il che migliora ulteriormente la stabilità di nuova Corsa in rettilineo, soprattutto alle velocità più elevate tipiche delle autostrade tedesche.

ReporTMotori TV

Newsletter