Menu

Honda Crossrunner

Il Crossrunner offre il meglio di due generi di motociclismo: ha la flessibilità e l’attitudine alla guida sportiva di una naked ad alte prestazioni, bilanciata dalla guida eretta e dall’aspetto rude di una adventure-bike.
Ma il mix del Crossrunner va ben oltre. Questa moto ha infatti un motore V4 da 800cc che rende unica ed emozionante l’esperienza di guida, tanto per i brevi tragitti urbani quanto per le lunghe distanze.
Approfondite indagini di mercato hanno evidenziato che a fronte del gradimento di tanti motociclisti per l’immagine poliedrica delle adventure-bikes, per altri la minore stabilità di questo tipo di moto, dotate di sospensioni a lunga escursione, sella alta e pneumatici semi-tassellati, erano un forte deterrente all’acquisto. Le ricerche hanno quindi messo in evidenza il desiderio dei clienti per una moto dalla forte personalità, divertente da guidare in tutte le condizioni e per tutto l’anno, sia che si tratti di un rapido trasferimento in città che di un lungo viaggio su grandi
distanze.
Il Crossrunner risponde a tutte queste esigenze, e lo fa offrendo al pilota un’esperienza di guida incredibilmente versatile. Il meglio di due mondi.

Caratteristiche principali
– motore da 782cc V4 di 90°, con distribuzione bialbero e raffreddamento a liquido, caratterizzato da una curva di potenza lineare e da un’erogazione di coppia eccellente a tutti i regimi;
– il sistema di scarico basso 4 in 2 in 1, consente un posizionamento basso della sella per il passeggero, ha un attraente design, permette un’eccellente inclinazione in curva ed emette un coinvolgente sound da vero V4;
– posizione di guida naturale e proattiva tipica di una naked combinata con la spaziosità, il comfort e la robustezza di un modello adventure;
– manubrio alto e largo per una risposta immediata ai comandi impartiti dal pilota;
– sella bassa del passeggero disegnata per garantire una facile salita e discesa dalla moto, oltre a un ottimo riparo dal vento grazie alla vicinanza al pilota che determina anche un piacevole feeling di protezione e sicurezza durante il viaggio;
– strumentazione regolabile posizionata per offrire sempre la massima visibilità. Comprende tachimetro digitale LCD, doppio contakm parziale, indicatore della temperatura di raffreddamento e della temperatura esterna, contagiri analogico e orologio;
– sistema VTEC Honda con fasatura delle valvole ridefinita per combinarsi a mappature di iniezione e accensione studiate per garantire un’erogazione lineare e progressiva, una coppia generosa e un controllo sempre preciso dell’erogazione.
– telaio a doppio trave in alluminio dalla rigidità eccellente;
– forcella a cartuccia HMAS da 43 mm per un controllo ottimale dell’avantreno e un eccellente feeling di guida;
– monobraccio Pro-Arm in alluminio pressofuso, con leveraggio progressivo Pro-Link e ammortizzatore HMAS a gas regolabile in estensione e nel precarico molla per una perfetta combinazione di comfort e controllo;
– sistema di frenata combinata ad alte prestazioni con ABS di serie per un’azione frenante efficace e sicura su qualsiasi percorso.

Il team di progettazione europeo che ha creato il concetto di moto da cui è scaturito il Crossrunner ha avuto l’opportunità di progettare un veicolo che rispondesse alle esigenze di guida del nuovodecennio. Il Crossrunner doveva essere eccitante da guidare e allo stesso tempo facile da manovrare, mentre la linea doveva enfatizzare questa sua versatilità.
Grande enfasi è stata posta anche sul comfort, sia per il pilota che per il passeggero. Ed essenziale è stata la volontà di trasferire all’utente finale una percezione di estrema qualità ed elevato livello delle finiture, nel più puro rispetto della tradizione Honda.
Il solido look da adventure-bike del Crossrunner è stato reso ancora più evidente dal manubrio alto e largo per conferire al pilota una posizione in sella eretta e con le braccia confortevolmente flesse, garantendo al contempo perfetta visibilità sia anteriore che posteriore.
Per poter posizionare il passeggero su una porzione di sella bassa e piatta, è stata scelta una configurazione ribassata 4 in 2 in 1 per il sistema di scarico, al posto del preponderante design sottosella attuale. Questa soluzione consente una disposizione del silenziatore pulita ed esteticamente gradevole, una grande silenziosità di marcia ma al tempo stesso anche la diffusione del gradevolissimo sound tipico del motore V4, garantendo inoltre ottime possibilità di
inclinazione in curva.
Tutte le informazioni di bordo sono fornite dalla completa strumentazione flottante, posizionata in alto per offrire sempre la massima visibilità. Questa soluzione determina inoltre una piacevole sensazione di ariosità dell’insieme contribuendo alla resa estetica complessiva.

Marco Lasala
Ultimi post di Marco Lasala (vedi tutto)

ReporTMotori TV

Newsletter