in ,

In MotoGP a Spielberg vince Miguel Oliveira

Tempo di lettura: 2 minuti

Miguel Oliveira sorprende a Spielberg.

E’ lui a vincere sul circuito di Spielberg, Miguel Oliveira ( Red Bull KTM Tech 3 ) lascia di stucco sia Pol Espargarò (Red Bull KTM Factory Racing) che Jack Miller (Pramac Racing), all’ultima curva!

Miguel Oliveira

Per un soffio, dopo una bagarre accesa tra Jack Miller ed Pol Espargarò, è il giovanissimo pilota portoghese ad avere la meglio

Miguel Oliveira – (Red Bull KTM Tech 3)

Sono molto emozionato, vorrei dire tante cose ma non sono in grado di farlo. Voglio ringraziare chi ha creduto in me, dalla mia famiglia, dal Team, dagli sponsor, dal pubblico portoghese. 

Oggi abbiamo scritto la storia, non potrei esser più felice di vincere questa gara con KTM in Austria”

Una gara a dir poco strana, perché se nella prima parte della gara, era Mir a condurre i giochi, dopo un fuori pista di Maverick Vinales, il Gran Premio viene sospeso per poi riprendere a 12 giri dalla fine. 

Tutto cambia, tutto viene ribaltato, perché i piloti cambiano tattica, montando una mescola morbida al posteriore. 

A giocarsela sono Pol Espargarò e Jack Miller, quest’ultimo alle prese con un problema all’avambraccio. 

Ma all’ultimo giro è Miguel Olivera a sorprendere a Spielberg!

La KTM è velocissima, agile, imprendibile, dimostra che nonostante sia un progetto giovane, ha tutte le potenzialità per sorprendere, anche in futuro.

Gigi Dall’Igna
“E’ stata una bellissima gara, peccato perché Oliveira era dietro, ma Jack ha fatto una gara bellissima!

Davide Brivio – Team Manager MotoGP  Suzuki Motor Corporation
“Non riesco a capire cosa stia combinando la direzione gara.
C’è un regolamento che parla molto chiaro, se un pilota passa sulla striscia verde, viene annullata la posizione, chissà perché oggi siamo a casa KTM, non è stata applicata questa regola.
Per via del Covid non si può andare personalmente in direzione gara, ma ho già provveduto alla segnalazione via mail.
Di solito i provvedimenti vengono presi subito, oggi no!
Non riesco a capire perché no viene applicato il regolamento, la regola è chiara, chi esce dalla pista, viene penalizzato”.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Marco Bezzecchi

Marco Bezzecchi vince a sorpresa in Moto2 a Spielberg

Prior Design Porsche Taycan

Prior Design Porsche Taycan: l’elettrica diventa cattiva!