Menu

Eagle Lightweight GT una Jaguar E-Type trasformata!

Eagle Lightweight GT è un atto d’amore verso la Jaguar E-Type

La trasformazione della Jaguar E-Type in Lightweight GT ha un solo obiettivo, come ha asserito il fondatore di Eagle Henry Pearman:” Volevamo conservare quella sensazione speciale di un’auto da competizione degli anni ’60 di un’era incredibile nel motorsport britannico, ma con il comfort, la raffinatezza e l’affidabilità che la renderebbero un guidatore quotidiano esilarante o una GT a lunga distanza”.

Un lavoro perfetto quello della Jaguar E-Type trasformata in…

Gli specialisti hanno trascorso oltre 2500 ore a sostituire ogni pannello della E-Type con uno nuovo, realizzato in alluminio leggero, e forgiarlo secondo le curve leggere del modello originale.

L’iconica linea della E-Type è stata così aggiornata con una diversa angolazione del parabrezza e bordi laterali più profondi che consentono una seduta più bassa; anche i passaruota sono più grandi per poter ospitare cerchi in magnesio da 16 pollici.

E la lega di magnesio è stata utilizzata anche su altri componenti meccanici come la scatola del cambio, la coppa ed i supporti del mozzo posteriore. Il titanio invece è stato utilizzato per l’impianto di scarico con collettori Inconel al fine di ridurre il peso della vettura.

Il risultato è un peso finale straordinario , a secco, di soli 1017 kg se si pensa che l’abitacolo è stato lussuosamente rifinito ed è completo anche di aria condizionata.

La vettura è dotata di ammortizzatori regolabili Ohlins, appositamente tarati, per abbinare la sportività al comfort di un’auto di lusso.

Da Jaguar E-Type in Lightweight GT la trasformazione è…

Il propulsore è stato appositamente sviluppato da Eagle: si tratta di un sei cilindri in linea da 4.7 litri che sviluppa 380 CV con una coppia di 505 Nm che presenta un blocco in alluminio una testa quadrangolare più grande, con valvole più grandi ed un albero a camme con sollevamento più elevato.

Il carburante arriva al propulsore attraverso tre carburatori Weber.

Abbinato al propulsore troviamo un cambio manuale a cinque rapporti, anch’esso appositamente riprogettato .

Il propulsore consente di raggiungere una velocità di  273 km/h ed una accelerazio ne da 0 a 96 km/h in meno di cinque secondi.

Complessivamente per completare ogni vettura servono oltre 8000 ore di lavoro e  solo due vetture ,ogni anno, sono completate.

Non è stata rilasciata alcuna indicazione sul prezzo della nuova Lightweight GT , ma, considerato che per altre versioni speciali siamo stati vicini ad un milione di dollari, verosimilmente lo stesso accadrà anche per questa versione speciale.

Giuseppe Lasala
redazione@reportmotori.it 

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter