Menu

Toyota GR Supra WRC: nel segno di Sainz!

Toyota GR Supra ha risvegliato gli animi!

Una delle vetture più belle e prestazionali degli anni ’90 ora vive una nuova vita, la Toyota GR Supra è una delle sportive più ricercate dagli amanti delle emozioni alla guida.

Toyota GR Supra WRC

Condivide con la sorella BMW Z4 pianale e motorizzazioni, ma il suo look è cattivissimo.

Una Toyota GR Supra facile da…

Una delle più amante dai tuner, la base di partenza è perfetta per dar vita ad elaborazioni cattivissime. 

Così non poteva mancare la classica livrea Castrol, degna erede di tanti mondiali che il marchio giapponese ha vissuto nei mondiali Rally.

Carlos Sainz, pilota spagnolo dalla velocità impressionante, suoi numerosi titoli mondiali conquistati al volante della Celica GT-Four ST 165, bolide che sfoggiava la storica livrea Castrol.

Tantissime vittorie prima con la ST165 poi successivamente sia con la ST185 che con la ST205, oggi la storia potrebbe ripetersi. 

Così il designer Yoga Audi Widiantoro ha ideato un render pazzesco, che riporta la memoria agli anni passati. 

Livrea Castrol per la Toyota GR Supra

Un rendering incredibilmente attraente, una digitalizzazione che non lascia dubbi, se disputasse future gare del WRC avrebbe un ritorno di immagine pazzesco. 

Altezza da terra maggiorata, illuminazione aggiuntiva, con fari sopra cofano motore, cerchi Oz Racing, para spruzzi a contrasto con una carrozzeria bianca.

Che stile questa GR Supra!

Il mega alettone posteriore è d’obbligo anche per favorire una maggiore deportata, così come i fari a LED sopra tetto, un must per una vettura rally!

Per la motorizzazione ci sarebbe solo l’imbarazzo della scelta.

Un due litri turo da oltre 300 cavalli ed un potente sei cilindri sempre turbo benzina da 400 cavalli, il tutto con la trazione integrale e cambio manuale a sei rapporti con differenziale autobloccante posteriore. 

Toyota non ha ancora confermato la partecipazione della sua GR Supra per il Campionato Mondiale WRC 2020.

ReporTMotori TV

Newsletter