in ,

Renault Captur E-Tech Hybrid: l’ibrida connessa!

Renault Capture è un crossover ibrido e connesso.

Parlare oggi della Renault Captur significa parlare di un successo straordinario certificato dai numeri: dalla sua presentazione  ad oggi sono stati venduti 1,6 milioni di esemplari,  e nel solo 2018, in Italia, nel suo segmento, è stato il SUV più venduto.

Renault Captur E-Tech PHEV

Perché tanto successo? La risposta è da ricercare nel suo design, nella qualità dei suoi interni, nella sua abitabilità ed infine per la tecnologia.

Andiamo ad esaminare singolarmente i vari aspetti: guardando l’auto si ha una sensazione di forza, grazie alle sue linee scolpite, alle nervature sul cofano, ai fianchi disegnati con eleganza, al frontale più largo, nel quale sono ben evidenziati i nuovi gruppi ottici a led con firma C-SHAPE.

E che dire dei suoi interni e della sua abitabilità?  Un abitacolo qualitativamente al top , display  orientati verso il conducente, la “Flying Console” abbinata al cambio EDC, sedili dalla forma più  avvolgente, con una seduta allungata di 15 mm. Grazie alle sue maggiori dimensioni  ( più lungo di 11 cm.) è possibile usufruire di 15 mm.  di spazio nella parte anteriore dell’abitacolo, di 40 mm. per i posti posteriori oltre ad una maggior capienza di 81 litri nel portabagagli.

Ma è la tecnologia l’aspetto più importante da considerare:  il nuovo Captur  è ibrido, è autonomo, è connesso.

Da febbraio 2020 sarà sul mercato il nuovo E-TECH PLUG-IN HYBRID con un nuovo motore a benzina 1.6, con due motori elettrici e batteria da 9,8 KWh e trasmissione MULTIMODE.

L’auto sarà in grado di viaggiare per 50 km. in modalità elettrica, e fino a 135 km/h in utilizzo misto e per circa 65 km. in utilizzo urbano. L’auto può soddisfare ogni esigenza con la sua offerta di 3 benzina da 100 a 155 cv, 2 Blue dCI da 95 a 115 cv edil nuovo Turbo GPL da 100 cv: il tutto con trasmissioni manuali oppure con cambio automatico a doppia frizione EDC.

Il nuovo Captur è dotato di Cruise Control adattivo, del mantenimento di corsia, della frenata e ripartenza oltre alla frenata di emergenza attiva di serie per i pedoni ed i ciclisti. 

Ma di certo non poteva,oggi, essere dimenticata la connessione: la nuova Captur è dotata del sistema multimediale EASY LINK compatibile con Android Auto e  Apple  CarPlay con touchcreen fino a 9,3”.

Il tutto con connessione 4G con aggiornamenti automatici OTA e chiamata automatica di emergenza. Il navigatore fornisce informazioni da TOM TOM e può ricercare indirizzi GOOGLE Smart cockpit con display fino a 10,2 pollici. 

Il tutto nella massima sicurezza, perché la nuova Captur nei testi Euro Ncap ha raggiunto l’obiettivo delle cinque stelle.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Un bolide da oltre 480 km/h: è la SSC Tuatara

Jannarelly Design-1 UK Edition: leggera ed unica!